Quotidiani locali

Più di mille visite alla mostra dell’ingegno

L’azienda Ferro Toscano ha vinto la rassegna grazie ai mobili realizzati con botti di vino riciclate

PISTOIA. Oltre mille i visitatori alla quinta edizione della Mostra dell'Ingegno, allestita dal gruppo giovani dell’Assindustria in collaborazione con la Camera di commercio. Un’iniziativa che punta a mettere in evidenza la creatività delle aziende pistoiesi, e che quest'anno è stata allestita nello splendido Palazzo Amati Cellesi, messo a disposizione dal Monte dei Paschi. Una particolare attenzione quest’anno era dedicata alle tecnologie del risparmio energetico e del rispetto ambientale, sia sul fronte delle aziende che su quello delle proposte delle scuole partecipanti.

Un’altra novità che ha riscosso molto successo sono state le stampanti in 3D, una delle quali ha funzionato nei locali della mostra per tutto il tempo.

In mostra c’erano72 opere dell'ingegno (+35% rispetto all'edizione precedente). Hanno partecipato cinque istituti scolastici superiori (Fedi Fermi, Pacinotti, Sismondi, Pacinotti di Pescia, Petrocchi, Calamandrei di San Marcello), due in più del 2011. Poi oltre 120 i partecipanti ai seminari tecnici tenuti sia in Camera di commercio che all’Assindustria.117, infine, gli studenti che hanno partecipato alla giornata orientagiovani, con protagonista la nuova tecnologia delle stampanti 3D.

Vincitore della Mostra dell’ingegno 2013 è risultata l’azienda Ferro toscano per l’opera “Arredi fufluns”, mobili realizzati con pezzi di botti di rovere non più utilizzate per invecchiare il vino.

Il primo premio per la sezione “Brevetti, marchi e design” è andata all’azienda Energetica srl per un cancelletto salvavita. Nella sezione dedicata alla Green economy e alla sostenibilità ha invece trionfato l’azienda Sinerlab srl per il progetto Sinenergy Manager, un sistema di controllo dell’energia consumata e autoprodotta.Era dedicata al docente scomparso di recente Simone Iozzelli la sezione “Idee innovative di istituti scolastici e università”:ha vinto l’istituto tecnico

Silvano Fedi- Enrico Fermi per l’opera Robot R2D2.

C’era poi una sezione denominata “Make”, ovvero nuove tecnologie di digital design e prototipazione 3D. Il primo premio è andato al liceo artistico Petrocchi di Pistoia per l’opera “Pret a Porter” della studentessa Rachele Galliani.

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista