Quotidiani locali

Ex assessore condannato per le trasferte gonfiate

Comunità Montana, per le visite ai cantieri aperti Ilio Giandonati chiedeva rimborsipiù alti del dovuto e il presidente Gualtierotti autorizzava: ora dovranno pagare

Non c’è pace per la Comunità montana. Non bastasse lo scandalo degli ammanchi milionari di cui è accusato l’ex tesoriere Giuliano Sichi, ora torna a galla la vicenda dei rimborsi chilometrici gonfiati dell’ex assessore ai lavori pubblici Ilio Giandonati quando si recava a controllare i numerosi cantieri aperti dall’ente nel suo vasto territorio. Per questa vicenda Giandonati (esponente Ds nella giunta della Comunità dal 2004 al 2008) era già stato condannato a otto mesi di reclusione per truffa.

Ora a farsi viva è la Corte dei conti, che ha ritenuto colpevoli di aver danneggiato l’erario lo stesso Giandonati e l’allora presidente dell’ente comunitario, Mauro Gualtierotti. Dovranno restituire il primo 15.677 euro, il secondo 3.135 euro. L’udienza si è svolta a gennaio ma il testo della sentenza è stato reso noto solo pochi giorni fa.

Conclusione: Giandonati è colpevole di aver provocato danno erariale. L’ammontare della somma i gi0udici contabili l’hanno calcolata in modo diverso dalla procura, approdando ad una cifra di 15.677 euro. Colpevole anche Mauro Gualtierotti, che dovrà restituire 3.135 euro.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.