Quotidiani locali

parroco sostituito

«Don Paul deve restare con noi»

I fedeli raccolgono 500 firme e scrivono al vescovo Bianchi

CUTIGLIANO. Non ci stanno i fedeli della parrocchia di Pian degli Ontani a privarsi di don Paul Devreux. Il parroco 56enne di origine belga, nella riorganizzazione voluta ultimamente dalla diocesi di Pistoia, è stato destinato a proseguire la sua missione pastorale presso l’Immacolata di Pistoia. In due giorni i fedeli di Pian degli Ontani e anche di altre parrocchie limitrofe, hanno raccolto 472 firme, quasi quanti gli abitanti del paese che si trova sulla provinciale lizzanese in direzione Abetone. Le firme sono state consegnate di persona al vescovoMansueto Bianchi con tutti gli allegati. «Tutto questo è successo il 30 agosto e con molta gentilezza da ambo le parti – raccontano i fedeli del paese – abbiamo espresso il nostro rammarico per questa decisone che ci lascia quasi attoniti, tanto era il bene che abbiamo voluto e vogliamo a padre Paul».

«Come Comunità di Pian degli Ontani, se sarà questa la decisione definitiva, salutiamo con dispiacere il parroco, ma – aggiungono – siamo molto rammaricati da questa scelta, perché abbiamo la percezione che non ci sia una adeguata conoscenza del territorio e della sua realtà, che non siano state colte le fragilità e le difficoltà del momento di questa parrocchia, la più periferica e distante. La nostra percezione è che ci sarà un lento allontanamento per non aver più punti di riferimento che hanno permesso (padre Paul è a Pian degli Ontani dal 1994), anche perché alla sua messa erano in molti che venivano anche da altri paesi della montagna».

Rivolgendosi al vescovo, i parrocchiani scrivono: «La preghiamo di valutare anche il punto di vista degli abitanti di un piccolo paese della montagna, che devono affrontare molte difficoltà giornaliere e per cui un parroco costituisce una guida autorevole e fa della Chiesa un luogo di aggregazione, da difendere, una forza e compattezza dovuta alla continuità di padre Paul e di chi l’ha preceduto». Questo in sintesi quello che i fedeli hanno consegnato al vescovo Bianchi con la preghiera di non lasciarlo andare, ma sono anche consapevoli che la missione pastorale del parroco deve proseguire perché è sempre un servo fedele del signore. Al posto di padre Paul Devreux arriverà il parroco polacco don Mariano Ciupik, il quale presterà sempre la sua opera all’Abetone, ma sarà anche nelle parrocchie di Pian degli Ontani e di Pianosinatico.

Alessandro Sisi

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.