Inchiesta Untouchables, è l’ora di Diddi-padre

Stamani nell’aula penale del Tribunale di Pistoia l’incidente probatorio all’imprenditore Carlo Alberto Diddi Ieri, il figlio Cristian ha confermato l’esistenza di un “club” che si spartiva i maggiori appalti pubblici

    Considerata l’età del decano degli imprenditori edili pistoiesi, non sarà forse lunga come quella del figlio Cristian l’udienza che si svolgerà oggi nell’aula penale collegiale del Tribunale di Pistoia. Ma anche Diddi-padre dovrà rispondere a molte domande. Ripetere quanto dichiarato durante l’interrogatorio fiume (richiesto dai Diddi) di fine luglio sul sistema di spartizione degli appalti pubblici a Pistoia. Ieri il figlio Cristian si è avvalso della facoltà di non rispondere per i profili che comportavano responsabilità penali all’impresa di famiglia. Non si è quindi parlato delle gare in cui è indagata l’impresa edile Diddi, ma di altri importanti appalti, tra cui la pista ciclabile di Quarrata, l’interscambio ferroviario di Pescia e l’ampliamento dell’asilo nido Il Melograno, costato oltre un milione di euro. Cristian Diddi avrebbe confermato che esisteva “un club degli appalti”, che gestiva l’assegnazione, dietro compensi e regalie a funzionari pubblici, delle gare più importanti. Moderatamente soddisfatti si sono invece dichiarati alcuni degli avvocati difensori degli indagati (i più importanti dei quali, da Riccomi a Evangelisti, erano presenti in aula). A loro parere, la deposizione di Cristian Diddi non porterebbe elementi di prova aggravanti delle posizioni dei loro assistiti.

    23 agosto 2012

    Lascia un commento

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ