Da lunedì la vecchia Caripit cambia nome

“Pistoia e Lucchesia” nel nuovo logo. Il presidente Colomeiciuc: «Una sfida dalle mille suggestioni»

    PISTOIA. Nella sede centrale di via Roma stanno preparando i fiocchi rosa. Da lunedì prossimo nasce la Cassa di risparmio di Pistoia e della Lucchesia, una nuova insegna per la “vecchia” Caripit, che forte degli accordi del dicembre 2011, si ritroverà con 43 filiali in più e una proiezione geografica decisamente orientata a ovest, verso le province di Lucca e Massa Carrara. Due giorni fa si è svolta l’assemblea dei direttori di filiale (adesso sono 110), ai quali si è presentato il nuovo presidente, Alessio Colomeiciuc. «Le prospettive c he si aprono per il nostro istituto – ha spiegato Colomeiciuc, che ieri ha anche incontrato la stampa cittadina – sono davvero straordinarie. E proiettano la banca pistoiese su una area regionale tra le più ricche ed esigenti. Per Lucca e Massa, oltre che ovviamente per Pistoia, Cassa di risparmiod i Pistoia e Lucchesia sarà l’unica insegna del gruppo Intesa Sanpaolo. E questo, oltre che motivo di grande orgoglio, rappresenta una sfida dalle mille suggestioni».

    Nei prossimi giorni i correntisti Caripit inizieranno a ricevere le comunicazioni e i libretti di assegni con il nuovo logo, che è poi lo stesso di adesso ma con la nuova scritta. Per le insegne delle filiali, invece, occorrerà attendere un po’ di più: cambiare volto a 110 sportelli richiederà qualche mese.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    20 luglio 2012

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ