Quotidiani locali

Eller: «Indagine complessa, ma sono solo»

Il super-perito svela altri elementi emersi nei controlli sul presunto ammanco nei bilanci dell’ente

PISTOIA. Una serie di flash a foto macro e foto micro per inquadrare una situazione estremamente complessa. Così Luca Vainicher Eller ha aperto il proprio intervento per fare il punto sull’indagine interna relativa al noto ammanco. Tra le novità la diffusione della relazione che si trovava depositata sui banchi dell’assemblea con possibilità di consultazione per i consiglieri. «Le tabelle sono per me indecifrabili – ha esordito il consigliere Giuseppe Montagna – quanto è l’importo dell’ammanco, chi e come lo ha sottratto e quali gli altri soggetti coinvolti?». «Preferisco camminare sulle uova anziché fare una frittata – ha risposto Eller – nella mia relazione ci sono alcune tabelle con dei valori: le immagini definite sono poche. In Comunità ho trovato archivi anche nei bagni e nelle docce, con riferimenti e tracce che ho segnato e messo sotto chiave. L’indagine è una ricerca di indizi, le prove si formano nel processo. Sono evidenti alcune continuità, come la situazione contabile non evoluta da trent’anni in cui non si aggiornavano nemmeno i libri mastro». Un filo di protesta per il poco supporto al proprio lavoro. «Mi è stato dato un compito ingrato – prosegue Eller – per arrivare a maggiori esattezze e minori incertezze servirebbero adeguate risorse umane e mezzi economici. Ho cercato di dare almeno un senso dell’accaduto».

Quali dunque le certezze? L’ammanco certo e comprovato sarebbe di 850mila euro, cui si risale andando indietro per 10 anni dal 7 marzo 2011 (giorno della scoperta) al 2001. «Per adesso gli aspetti inoppugnabili sono due – spiega Claudio Gaggini – le concessioni e le sottrazioni su entrate da legna da ardere e le sottrazioni di denaro dal conto di tesoreria fatte dall’economo con delibera firmata da se stesso. Scavando si trovano altri elementi dubbi ed ipotesi di illeciti per 2 milioni di euro». Fra i primi si trovano mandati di pagamento emessi a favore di se stesso per 4-5mila euro l’uno, 20 volte di più del massimo consentito per legge(250 euro). Se a ciò si aggiungono danni, rischi e rivalutazioni si ottiene un importo di circa 12 milioni di euro. Dopo la consegna della relazione Eller, la giunta ha provveduto ad istituire un ufficio procedimenti disciplinari per accertare sulle responsabilità interne all’ente, composto da tre membri esterni: Vincenzo del Regno, Fabio Cannizzaro e Federica Caponi.(e.v.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.