Trovata impiccata in mansarda dal marito una trentenne di origini albanesi

Si uccide giovane mamma di due bambini

     QUARRATA. Un'altra giovane mamma si è tolta la vita ieri nella sua abitazione, nel territorio quarratino. Anche in questo caso - come per il suicidio della trentottenne magrebina della scorsa settimana - all'origine del tragico gesto, una profonda depressione. Madre di due bambini ancora piccoli, la donna, 30 anni, di origini albanesi, si è uccisa impiccandosi nella mansarda di casa.  A scoprire il corpo ormai privo di vita della donna è stato il marito, quando è rientrato in casa poco dopo le due di ieri pomeriggio. Immediatamente l'uomo ha telefonato al 118 ma la squadra di soccorso della Misericordia di Quarrata non ha potuto far niente per rianimarla.  Sul posto sono accorsi anche i carabinieri della locale stazione, comandati dal luogotenente Salvatore Maricchiolo.  Completati i rilievi del caso, la salma è stata trasportata all'obitorio del Ceppo dal servizio funebre della Misericordia di Pistoia. Per il momento è a disposizione dell'autorità giudiziaria, che potrebbe disporre l'autopsia. Al momento niente sembra avvalorare ipotesi diverse da quelle del suicidio.  Così come l'ipotesi suicidio è stata confermata dall'autopsia eseguita la scorsa settimana sulla giovane mamma magrebina trovata morta nel suo letto con la testa infilata in un sacchetto di plastica.
    22 settembre 2010

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ