Quotidiani locali

Un Dream Volley sontuoso sta per accarezzare la serie B

In gara 1 battuta per 3-1 la Euroripoli, il ritorno decisivo mercoledì in terra fiorentina A San Piero a Grado, invece, grande festa del minivolley territoriale con “Pallavolando”

PISA. Ecco la consueta panoramica sul volley pisano del fine settimana.

C FEMMINILE

Prestazione sontuosa per un Dream Volley che parte a mille anche nella serie di finale, centrando la quinta vittoria consecutiva di questi playoff promozione. Dopo il doppio successo con l’Am Flora Buggiano e il 6-1 complessivo rifilato all’ambiziosa Arezzo, ecco il perentorio 3-1 contro l’Astra Euroripoli Firenze. Si affrontano, in questa serie al meglio delle tre gare (dove non contano i set ma le vittorie), le due “seconde” della stagione regolare. Il Dream Volley Group si è preso la seconda piazza nel girone A, dando il via libera all’Oasi Viareggio ma confermando di essere una spanna superiore a tutte le altre partecipanti. Stesso percorso per l’Euroripoli, giunto dietro alla corazzata Liberi e Forti, grande favorita, ma in grado di dettare legge con tutte le altre formazioni del raggruppamento B. Fisiologico che all’ultimo arrivassero queste due squadre, fisicamente prestanti, tatticamente evolute, e ben guidate in panchina da due tecnici collaudati come coach Grassini, sulla sponda pisana, e coach Morettini, lato gigliato.

Grande cornice di pubblico per questa gara 1. La parte gialloblù presenta Rolla in regia, Ferrari opposta, Crecchi e Sciabordi laterali, Sergi e Loni centrali, Battellino libero. L’ottimo avvio delle pisane si concretizza soprattutto nel rapporto muro-difesa, che riesce a limitare la temibile batteria di attaccanti schierate (e alternate) dalla formazione avversaria. Anche in avanti il Dream torna sui livelli abituali, dopo un paio di partite meno brillanti, e la prima frazione si chiude 25-21. Sulle ali dell’entusiasmo la formazione locale prende il volo, il primo break significativo è sul 13-8 ma l’Euroripoli non è venuta a far da spettatrice e reagisce con forza agganciando le locali a quota 20. Il momento di smarrimento porta a qualche errore di troppo in casa Dream, e le ospiti ne approfittano chiudendo 23-25. Da quel punto in poi il sestetto locale ingrana la quinta, azzerando gli errori, aumentando la percentuale di attacchi vincenti e portando a casa tutti gli scambi lunghi, quelli che spesso cambiano l’inerzia di un set, in positivo ma anche in negativo.

Superlativa la prestazione del libero gialloblù, Ilaria Battellino, spesso ostacolo invalicabile per le cannonate delle bocche di fuoco gigliate, Sacchetti in testa, ma tutti gli elementi in campo, di parte pisana, sono riusciti a dare qualcosa in più, un tocco a muro, un recupero, una difesa, creando da squadra tante occasioni di ricostruzione ben finalizzate, non solo da Crecchi, comunque quasi sempre immarcabile.

Un terzo e quarto set voluti e portati a casa: 25-12, poi 25-17. Una prova di forza, e di forza ne servirà tanta mercoledi per il ritorno al PalaGobetti di Bagno a Ripoli. Con un successo, con qualunque punteggio, la Dream Volley Group tornerebbe in serie B dopo un solo anno di assenza.

Uscendo sconfitta, avrebbe comunque l’ulteriore possibilità di gara 3, la “bella”, da disputarsi ancora a Pisa per la questione della “miglior seconda” al termine della stagione regolare. Ma l’intenzione del team gialloblù, coach Grassini in testa, è quella di affrontare la partita di ritorno con grandissimo rispetto, ma senza timore, e provare a chiuderla subito, sfruttando uno stato di forma che nel match di sabato sera è sembrato finalmente ottimale.

«Siamo riusciti a giocare la partita giusta nell’occasione giusta – è stato il commento di Riccardo Grassini a fine partita –. Ci voleva una prestazione sontuosa in attacco e concreta nel muro-difesa, e così è stato, altrimenti non avremmo avuto ragione di una squadra come l’Euroripoli, veramente forte e attrezzata per questi livelli. Tutte le atlete impiegate hanno dato il massimo, e non era facile, considerando stanchezza e tensione. Ci portiamo il “tesoretto” di gara 1 a Bagno a Ripoli con la giusta umiltà e tanto rispetto per un team che sappiamo esaltarsi davanti al proprio pubblico; ma non lasceremo niente di intentato per chiudere la serie e raggiungere il nostro obiettivo».

DREAM VOLLEY GROUP 3

ASTRA EURORIPOLI FIRENZE 1

Parziali: 25-21, 23-25, 25-12, 25-17

DREAM VOLLEY GROUP: Battellino, Carmignani, Crecchi, Ferrari, Landolfo, Lilli, Loni, Montanini, Passaglia, Rolla, Sciabordi, Sergi. All. Grassini. Allenatore in seconda Sterminio. Dirigente accompagnatore Lunardi.

Gara 2

Astra Euroripoli-Dream Volley (30 maggio, ore 21, Bagno a Ripoli, Pala Gobetti, via del Pratello)

PALLAVOLANDO

Si è svolta a San Piero a Grado la consueta manifestazione di fine anno del minivolley territoriale, chiamata “Pallavolando” e organizzata dalla Pallavolo Ospedalieri Pisa in collaborazione con il C.R.D.U., che come sempre ha messo a disposizione i propri spazi.

Tantissime bambine e bambini hanno sfidato il sole e il caldo, con le proprie famiglie, per cimentarsi nelle tante partite in programma: gare a tempo (10’ a turno di gioco), con punteggio simbolico, nessuna classifica, e ragazzine poco più grandi ad arbitrare. Una festa della pallavolo riservata alle tre categorie del volley S3 e patrocinata dalla Federazione territoriale Basso Tirreno: tanti i campi allestiti, in fila sul prato, e altrettanto numerose le società, dalle più vicine (Migliarino Volley, Pallavolo Ospedalieri, Cus Pisa, Vcc Cascinese, Pallavolo Cascina, 4 Volley Academy Calci) alle più lontane (Labronica Livorno, Etrusca Volley Volterra-Saline, Perignano, Vbc Pontedera, Lupi Santa Croce). Colori accesi, sorrisi e tanta musica con la presenza dello staff di Radio Bruno.

All’ora di pranzo volontari e collaboratori della Pallavolo Ospedalieri si sono occupati di ristorare grandi e piccini, al riparo dal sole, in un momento di grande occasione e allegria. Altre gare hanno poi preceduto la premiazione, con consegna di gadget e resoconto dell’attività svolta nella stagione ormai agli sgoccioli, attraverso un riconoscimento alle società più assidue e con maggior capacità di coinvolgere i mini-atleti. Il movimento,

in buona salute, si prepara adesso all’estate prima di ricominciare a settembre con reclutamento scolastico, corsi di avviamento e tutti i passaggi d’obbligo delle categorie “promozionali” della pre-agonistica.

Davide Ribechini

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro