Quotidiani locali

Derby, già venduti oltre tremila biglietti

Code al Pisa Point: gradinata esaurita, ancora posti in tribuna

PISA. File pomeriggio al Pisa Point e caccia al biglietto on line per il derby delle polemiche. La capienza dell’Arena resta ridotta, ma ieri la prevendita iniziata alle 15 è andata particolarmente bene. Il “derby dimezzato” non ha fermato chi non vuole mancare all’appuntamento di domenica prossima, così nel giro di poche ore sono stati venduti oltre 3.300 biglietti. La gradinata è già esaurita, mentre in tribuna inferiore restano 260 tagliandi. In tribuna superiore ci sarebbero ancora 400 posti, ma molti di questi sono bloccati dagli sponsor. Restano quindi circa 650 biglietti su sponda pisana.

Dopo la decisione dei gruppi della curva Nord di non entrare, condivisa anche dal gruppo Gradinata 1909, da giorni i tifosi si interrogavano sull’opportunità o meno di entrare. Anche Andrea Lisuzzo era entrato sull’argomento dopo la partita di Piacenza: «I tifosi - ha detto - sono sempre da elogiare, dispiace che domenica non ci saranno. La nostra tifoseria è sempre stata coerente, dietro questa protesta ci sono motivazioni valide. Viverlo così sarà un po’ surreale, in questo modo facciamo solo un favore al Livorno perché sappiamo la spinta che ci dà la curva».

Intanto dopo la netta vittoria in casa del Pro Piacenza il Pisa è tornato subito al lavoro in vista del derby. Mannini e compagni si sono radunati ieri mattina sul terreno di San Piero a Grado per iniziare una nuova settimana di lavoro dove si cercherà di recuperare De Vitis dopo l’infortunio patito contro la Giana Erminio, ma anche Negro e Cernigoi rimasti a casa lunedì sera. Una sfida che non vale solo per il campanile, ma finalmente diventa importante per la classifica. Gli amaranto sono in testa con otto punti di vantaggio e una gara in meno, il Pisa non perde da 14 turni e anche se ha ottenuto qualche pareggio di troppo vuole ritrovare il feeling con la vittoria all’Arena e non compromettere la corsa al primo posto. La squadra di Sottil è imbattuta e arriverà all’Arena con la forza dei nervi distesi e la consapevolezza di aver già trovato continuità e capacità di ribaltare situazioni difficili. Il Pisa ci è riuscito solo a Carrara e con Pazienza sta cercando di trovare gli equilibri mancati nella gestione Gautieri: soprattutto in trasferta i risultati si iniziano a vedere. Per prepararsi al meglio a questo atteso confronto lo staff nerazzurro ha programmato una seduta pomeridiana di allenamento al giorno fino alla rifinitura in programma sabato all’Arena. Non ci saranno sedute doppie (mattina e pomeriggio) visto le 24 ore in meno a disposizione rispetto agli avversari.

Nel frattempo si segnala un’iniziativa: tutti i club della serie C aderiscono alla Giornata internazionale contro la violenza alle donne (25 novembre), proclamata dall’Onu nel 1999 e celebrata in tutto il mondo. Dal 24 al 27 novembre i capitani di tutte le squadre di Lega Pro faranno il loro ingresso in campo indossando un fiocco bianco all’altezza del cuore, un simbolo per dire “No” alla violenza. «La Lega Pro ed i suoi club sono consapevoli del messaggio che il nostro calcio può lanciare - spiega Gabriele Gravina, presidente Lega Pro - ed è attiva con iniziative di sensibilizzazione negli stadi e in campo. Il pallone è “ambasciatore” di valori ed è capace di “fare squadra” e di unire quando si ribadisce il no alla violenza in ogni sua forma». Il Pisa sul web: domani alle 21 “Finestra sull’Arena” con una puntata speciale
sul derby. Ospiti telefonici l’ex difensore del Pisa Gianluca Zattarin e il team manager del Livorno Igor Protti. Per seguire la diretta collegarsi sulla pagina Facebook della trasmissione o su Sestaporta.Tv.

Andrea Chiavacci

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista