Quotidiani locali

Pisa, Gautieri ritrova tutte le sue pedine

La squadra ha ripreso gli allenamenti: anche Ingrosso e Giannone a disposizione per la partita con il Gavorrano

PISA. Quella contro il Gavorrano di domenica prossima è una sfida in cui il Pisa è chiamato a una prova di continuità e di maturità. Sulla carta i valori sembrano impari: Pisa terzo con 15 punti, Gavorrano ultimo con zero. Ma nel calcio conta quello che si riesce ad esprimere in campo e la sfida con i maremmani è assolutamente da prendere con le molle. L’obiettivo principale per la squadra di Gautieri è quello di non perdere la concentrazione e non sottovalutare l’avversario. Per quanto visto finora il Pisa non sembra una squadra presuntuosa che snobba gli altri, ma deve trovare continuità per tutti i novanta minuti e soprattutto una maggiore incisività in zona gol. Si crea sempre molto, ma segnano solo esterni d’attacco e mezzali, magari con prodezze del singolo come nelle ultime due partite. Si crea molto anche sulle palle inattive, concretizzando però una sola volta sui sette gol totali. Per non fallire il poker di vittorie casalinghe dopo quelle con Viterbese, Prato e Arzachena e continuare la serie positiva, Gautieri cercherà di recuperare al meglio della forma tutti i giocatori della rosa dopo la prima settimana in cui si è andati tre volte in campo.

Dopo i due giorni di riposo concesse da Gautieri, ieri la squadra ha effettuato una doppia seduta di allenamento: al mattino a San Piero a Grado e nel pomeriggio allo stadio. Oggi e domani sono previste sedute singole, prima della rifinitura di sabato pomeriggio. È tornato in gruppo Ingrosso e dovrebbe essere della partita. Anche Giannone aveva subìto un pestone contro l’Arzachena, Gautieri lo ha rischiato a Lucca solo nel finale e ora è di nuovo a disposizione. Tra i più affaticati c’è De Vitis, che fino al suo arrivo a Pisa di 40 giorni fa non si era allenato con molta continuità. La mezzala si sta rivelando una delle pedine fondamentali per il gioco dei nerazzurri, vista l’abilità nel saper fare le due fasi e, a meno che non chieda di rifiatare, Gautieri difficilmente rinuncerà a lui. Probabile invece un ballottaggio tra Di Quinzio e Maltese sul centrosinistra.

In casa Gavorrano, dopo l’esonero di Bonucelli e l’arrivo di Favarin, la musica non è cambiata. Al debutto contro l’Arzachena l’ex tecnico nerazurro ha rimediato un pesante 4-1 casalingo, ma conoscendo il suo carattere non si arrenderà tanto facilmente e cercherà di centrare una salvezza che al momento sembra molto difficili. Oltre alle sette sconfitte, la matricola ha mostrato tante crepe soprattutto in difesa, avendo già subito 17 reti. Intanto a Gavorrano è arrivato anche il centrocampista Leandro Vitiello, 33 anni, svincolato dopo l’esperienza non certo esaltante con l’Ancona dove era arrivato nel gennaio scorso. Vitiello è un giocatore esperto con un passato in serie B con le maglie di Ascoli, Vicenza e soprattutto Grosseto. Inoltre il Gavorrano è interessato al difensore, classe 1990, ed ex Foggia, Alessio Grea.

Questa sera alle 21 la puntata di “Finestra sull’Arena”. Per seguire la diretta basterà collegarsi sulla pagina Facebook della trasmissione o su Sestaporta.tv e successivamente
in podcast sul sito di Radio Bruno. Conduce Michele Bufalino, in studio Aurora Maltinti, Simone Del Moro e Gabriele Bianchi. Ospiti telefonici Giancarlo Favarin, il giornalista Andrea Orsini e il diesse del Pisa Raffaele Ferrara.

Andrea Chiavacci

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista