Quotidiani locali

Vai alla pagina su Pisa calcio
Serie C: il Pisa debutterà a Olbia, poi il derby col Siena

Pisa Sporting Club

pisa calcio

Serie C: il Pisa debutterà a Olbia, poi il derby col Siena

Tre gironi da 19 dopo il ripescaggio del Rende, il Renate passa nel gruppo B. Salta anche (parzialmente) la composizione dei calendari: svelate solo le prime tre giornate

PISA. Primo appuntamento ufficiale per la Lega Pro Serie C stagione 2017-2018 e subito sorprese per le società al via del campionato. In riferimento, infatti, a quanto disposto dalla Prima Sezione del Collegio di Garanzia, che ha accolto il ricorso del Rende Calcio ed ha disposto l'iscrizione del club al campionato 2017-2018 di Serie C, cambia la composizione dei gironi.

Fortunatamente, nella nuova composizione dei gironi ha prevalso la logica: il Renate passa nel gruppo B e così abbiamo tre gironi da 19. Ecco il gruppo A, quello del Pisa, del Pontedera e delle altre toscane: Alessandria, Arezzo, Arzachena, Carrarese, Cuneo, Gavorrano, Giana Erminio, Livorno, Lucchese, Monza, OIbia, Piacenza, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Prato, Pro Piacenza, Robur Siena, Viterbese.

I nerazzurri esordiranno in trasferta a Olbia, alla seconda di campionato ospiteranno il Siena nel primo dei ben 18 derby stagionali, e alla terza saranno ospiti del Monza.

leggi anche:

In virtù dell'inatteso cambiamento, la Lega Pro ha firnito solo le prime tre giornate del prossimo campionato.
Le restanti giornate del campionato saranno rese note in occasione dell'Assemblea dei club di Lega Pro, che è stata fissata per il giorno 24 agosto. Oggi comunque le novità e le info utili sulla stagione che attende il Pisa svelate dal Presidente Gabriele Gravina e da tutti i vertici della Lega Pro presenti all'Ex Aurum di Pescara.

Ma potrebbe anche... non finire qui. Il primo settembre, quindi a campionato iniziato, il Collegio di Garanzia discuterà  il ricorso del Lumezzane (presentato il 9 agosto) che chiede a sua volta la riammissione della società al campionato di Serie C. A dirla tutta, però, ci sembra difficilissimo che il reclamo del Lumezzane venga accettato. Non solo perché il Tar del Laziono lo ha già respinto, ma perché la società lombarda, semplicemente, non ha fatto nei termini la domanda di ripescaggio  - che gli sarebbe spettato sicuramente! - ritenendo ingiusti il bonifico a fondo perduto  e le fideiussioni necessarie. Una posizione moralmente giustificabile, ma che collide con il regolamento.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista