Quotidiani locali

calci 

Il Comune rinnova le scuole alla vigilia del rientro dei bimbi

I lavori appena conclusi erano stati chiesti dagli insegnanti Tinteggiati gli spazi comuni e acquistati arredi più moderni

CALCI

Il Comune sposa la linea degli insegnanti. Alla vigilia dell’avvio dell’anno scolastico, infatti, nelle scuole di Calci si sono conclusi altri numerosi interventi per la realizzazione dei lavori richiesti dal personale docente. «Questo secondo lotto – spiega il sindaco Massimiliano Ghimenti – riguarda alcuni importanti lavori che sono stati realizzati per migliorare gli spazi di studio e le aree comuni delle scuole del paese. Oltre a tutta una serie di piccole e medie migliorie, apportate in tutte le scuole, sono stati svolti tre interventi di particolare rilevanza».

In primis – fa sapere l’amministrazione – è stata effettuata la tinteggiatura delle balze (a muro) di tutte le aule, e tutti gli spazi comuni e i corridoi della scuola primaria Vittorio Veneto. Un intervento che si somma a quello degli anni scorsi sul giardino esterno ed il relativo muro perimetrale. «Un rinnovamento pressoché completo, a questo punto – spiega l’assessora all’istruzione Anna Lupetti – per dare ai nostri bimbi ambienti migliorati e dalle colorazioni vivaci e stimolanti». È stato inoltre sistemato il giardino esterno della scuola dell’infanzia Cardinale Maffi. «Addio ai problemi di scivolamenti e schegge e completamento del manto antitrauma, per maggior comfort e sicurezza per i bimbi», dice l’assessore ai lavori pubblici, Giovanni Sandroni.

Infine sono stati acquistati gli arredi richiesti dagli insegnanti per tutte le scuole del territorio. L’Ufficio lavori Pubblici e l’Ufficio scuola hanno seguito di concerto la realizzazione dei lavori e gli acquisti.

Conclude il sindaco, Massimiliano Ghimenti: «Questi lavori di miglioramento nelle scuole del paese sono stati effettuati tutti con fondi comunali, per un complesso di oltre 20.000 euro, in particolare per la tinteggiatura alla scuola primaria, abbiamo speso circa 8.000 euro e 8.500 per gli arredi. Fondi che spendiamo molto volentieri per i nostri ragazzi, perché

è una priorità del programma di mandato dell’amministrazione comunale. Diffondiamo volentieri anche le cifre, perché opportuno far comprendere come, ogni anno, siano davvero importanti le risorse che destiniamo a questo scopo. E non è finita qui...», conclude il primo cittadino. —

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro