Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ondata di lavoro nel corriere di Amazon: via alla selezione per 45 nuove assunzioni

Alcuni lavoratori di Sailpost

Vecchiano: Citypost cerca autisti per consegnare i prodotti in previsione del picco dei regali di Natale. Colloqui a partire dal 15 ottobre

PISA. Fra le 40 e le 45 assunzioni. Il 15 ottobre i primi colloqui, all’inizio di novembre la firma del contratto a tempo determinato. Poi, dopo una giornata di formazione in aula, ci sarà un periodo di affiancamento di due-tre giorni a un dipendente più esperto, prima del via libera a consegnare tutti i pacchi spediti da Amazon nelle province di Pisa, Lucca, Massa Carrara, fino a Livorno sud.

Citypost – il corriere di Migliarino che col marchio Sailpost consegna a domicilio le spedizioni del ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PISA. Fra le 40 e le 45 assunzioni. Il 15 ottobre i primi colloqui, all’inizio di novembre la firma del contratto a tempo determinato. Poi, dopo una giornata di formazione in aula, ci sarà un periodo di affiancamento di due-tre giorni a un dipendente più esperto, prima del via libera a consegnare tutti i pacchi spediti da Amazon nelle province di Pisa, Lucca, Massa Carrara, fino a Livorno sud.

Citypost – il corriere di Migliarino che col marchio Sailpost consegna a domicilio le spedizioni del colosso americano – apre le selezioni per assumere fra i 40 e i 45 lavoratori. Sono i cosiddetti “driver”, che a bordo dei Citroën Jumpy della società di Vecchiano dovranno portare nelle case dei toscani tutti i prodotti acquistati via Internet. Consegnandoli spesso in meno di 24 ore dall’ordinazione, visto che grazie al servizio “Amazon Prime” in poche ore, dal magazzino centrale fiorentino di Calenzano, la merce arriva direttamente in via del Fischione, dove ha sede l’azienda guidata dall’imprenditore milanese, ormai trapiantato a Viareggio, Valterio Castelli.

A dirigere il lavoro dei “driver” – come li chiamano in Citypost – è un team composto da giovani sotto i 35 anni, con la figlia di Castelli, Alessandra Castelli, in prima linea. «Anche noi lavoriamo qui negli uffici di Migliarino – dice – e non solo per Amazon. Ci sono una serie di piccole e medie imprese che si appoggiano a Citypost. E altre ne stiamo cercando». La società pisana, nata nel 2000, è il terzo operatore postale d’Italia: 150 agenzie in tutto il Paese, un franchising con il cuore e la testa a Vecchiano. I corrieri, che non sono soci di una cooperativa ma dipendenti della società, sono pagati secondo il contratto nazionale, dai «1.400-1.500 euro» se a tempo pieno, aveva spiegato Castelli al Tirreno lo scorso gennaio. Fra l’altro, a seconda nel mercato, le assunzioni potrebbero perfino aumentare. In ogni caso, senza picchi, la forza lavoro di Citypost si è attestata sulle cento unità: il triplo rispetto a un anno fa, prima di stipulare l’accordo di esclusiva con Amazon.

In questi giorni, fra l’altro, in via del Fischione l’azienda ha già tenuto decine di colloqui per il picco di spedizioni di metà settembre, grazie al progetto di Amazon “Back to school” che prevede la vendita di merce scontata per “festeggiare” il rientro a scuola dei ragazzi e quindi maggiori pacchi da consegnare fra Massa Carrara, Lucca, Pisa e Livorno. Ma la parte del leone la faranno i regali di Natale e l’Amazon “Prime day” del 23 novembre, per i quali si annuncia appunto l’ondata di assunzioni. È per questo che la maggior parte dei contratti a tempo determinato – della durata «di qualche mese», spiegano dall’azienda – si concentrerà nei mesi di novembre, dicembre e gennaio. Chi è interessato a lavorare con il corriere di via del Fischione, fin da subito, può candidarsi inviando una mail a Assunzioni@syncrosistemi.it.