Quotidiani locali

manifestazioni estive 

Ferragosto più ricco a Marina «Più equilibrio per il futuro»

La rassegna di iniziative per il clou dell’estate lascia un po’ scoperta Tirrenia Pesciatini: «È stato fatto un grande lavoro su tutto il litorale, lo miglioreremo»

MARINA

Per la settimana di Ferragosto sul litorale c’è un cartellone di eventi veramente di grande livello concentrato però, soprattutto a Marina e sul palco di Eliopoli a Calambrone.

Tirrenia invece, a parte la finale di Miss Litorale che si terrà stasera, resta un po’ a bocca asciutta. Lo hanno notato in tanti e c’è chi ha storto il naso. Il motivo? In realtà non c’è stato un disegno preciso, è semplicemente andata in questo modo sulla base delle proposte arrivate anche dai privati e dalle associazioni in tema di organizzazione di eventi.

«Ci sono stati dei momenti importanti anche a Tirrenia – ha dichiarato l’assessore con delega al litorale Paolo Pesciatini -. Sicuramente ci sono delle lacune che devono essere colmate e magari pensare di spalmare meglio le manifestazioni per il prossimo anno».

«Tirrenia è il centro del litorale ed è importantissimo - prosegue l’assessore - e vedremo ancora meglio di fare delle iniziative anche qui. Gli eventi comunque, portano beneficio a tutto il litorale indipendentemente da dove si fanno perché poi la gente si distribuisce sul territorio».

È vero che a luglio a Tirrenia c’è stata la “Notte Blu” che è stata un successo e sulla terrazza dell’Imperiale ci sono i salotti dell’Officine Garibaldi oltre ai mercatini dell’artigianato del Ccn Tirrenia, ma nella settimana clou dell’estate, è difficile stare in mezzo ad un concerto di Roberto Vecchioni a Marina o del Gun's Roses Tribute Night a Eliopoli o ancora tra il concerto di Arisa sempre a Marina e il talk show con Granducato Tv a Calambrone o il concerto di Carl Palmer o il tributo a Michael Jackson. E nel mezzo niente, ossia a Tirrenia niente.

Una località turistica che ha un passato glorioso per bellezza e frequentazioni che sembra essersi persa e non si è ancora ritrovata. «Questo è un cartellone fantastico e chi c’ha lavorato ha fatto veramente un ottimo lavoro – afferma Pesciatini -. In futuro magari ci sarà da valutare ad esempio l’accavallamento delle date. Bisogna comunque tenere presente che il litorale è uno e che parte da San Piero fino a Calambrone e ogni località ha il suo valore. San Piero ad esempio ha un valore storico e religioso, la basilica ha degli affreschi meravigliosi e non dobbiamo dimenticare che in quel luogo è sbarcato Pietro quando è venuto in Italia e tutto questo dobbiamo metterlo in evidenza. Bisogna

cominciare a lavorare dalla cose più semplici. Mettiamoci tutti insieme e cominciamo a vedere gli aspetti positivi e fermeremo il degrado. Non voglio più sentir dire che il litorale e la città hanno delle potenzialità inespresse. Facciamole esplodere invece queste potenzialità». —

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro