Quotidiani locali

Pontasserchio chiuderà quattro mesi dal 2 luglio

La Provincia comunica il calendario dei lavori: nel frattempo il ponte di Ripafratta riaprirà a senso unico alternato regolato dal semaforo a partire dal 18-19 giugno

SAN GIULIANO TERME. Fra lunedì e martedì riaprirà il ponte di Ripafratta, anche se a senso unico alternato. Mentre il 2 luglio, per quattro mesi, chiuderà quello di Pontasserchio. «A seguito della riunione svoltasi in prefettura lo scorso 4 giugno, nelle ultime ore la Provincia di Pisa, presente al tavolo dell’incontro, ha fornito il cronoprogramma dei lavori – spiegano i sindaci Sergio Di Maio e Massimiliano Angori – che vedranno dapprima una temporanea riapertura dell’infrastruttura di Ripafratta, limitatamente al periodo di intervento a Pontasserchio, e poi appunto la chiusura graduale del ponte che collega Vecchiano con la frazione del comune termale».

Nello specifico ecco cosa succederà alla viabilità locale per i territori dei due Comuni nei prossimi giorni. «Tra le giornate del 18 e 19 giugno – spiega una nota congiunta delle due amministrazioni pisane – avrà inizio l’allestimento del cantiere e l’installazione della segnaletica stradale per consentire la circolazione a senso unico alternato sul ponte di Ripafratta, regolata con impianto semaforico mobile “intelligente”. Il ponte sarà di fatto attrezzato con protezioni mediante la posa in opera di barriere new jersey. Tali attività avranno una durata di circa cinque giorni consecutivi; nello spazio compreso tra le due file di new jersey, sono previsti una corsia di marcia ed un percorso delimitato e riservato ai pedoni».

«Con la riapertura del ponte di Ripafratta – continuano Angori e Di Maio – saranno avviati i lavori di preparazione del cantiere al ponte di Pontasserchio. Per la prima settimana si prevede di istituire un senso unico alternato e a partire da lunedì 2 luglio il ponte di Pontasserchio sarà chiuso alla circolazione stradale, per una durata stimata 120 giorni. L’aggiornamento sullo stato di avanzamento dei lavori sarà comunicato alla cittadinanza anche attraverso display luminosi collocati in prossimità del cantiere. La stessa Provincia prevede l’ultimazione dei lavori per l’inizio di novembre, con la riapertura del Ponte di Pontasserchio».

Saranno applicate penali a carico dell’impresa in caso di ritardi e «sarà garantito un presidio di primo soccorso durante tutto il periodo di chiusura – continuano i primi cittadini – e sono in corso di perfezionamento necessari accordi tra le associazioni di volontariato sanitario e il servizio 118 dell’azienda Usl nord ovest. Chiederemo nuovamente la riduzione della tariffa autostradale per i nostri residenti da concordare con Salt e ci attiveremo direttamente per prendere contatti al fine di addivenire ad un accordo per ridurre i disagi per la cittadinanza, anche in vista della stagione estiva e dei più elevati flussi di traffico sulle nostre viabilità».

«Consapevoli che tutto

questo comporterà delle difficoltà oggettive ai nostri cittadini – conclude la nota – ci preme fin da ora scusarci con loro per i disagi che tali interventi alle infrastrutture comporteranno, precisando che si tratta di lavori di manutenzione straordinaria».

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro