Quotidiani locali

Muore bimba di un anno dimenticata in auto dal padre - Video

Tragedia a San Piero a Grado, la piccola era con il papà che lavora in uno stabilimento industriale della zona. Tra pochi giorni sarebbe stato il suo compleanno. L'uomo indagato per omicidio colposo

Muore a 1 anno dimenticata in auto dal padre, il parcheggio della tragedia La tragedia si è consumata a San Piero a Grado, la piccola era con il papà che lavora in uno stabilimento industriale della zon (video di Pietro Barghigiani) - L'ARTICOLO

PISA. Una bambina di un anno è deceduta a San Piero nell'auto del padre lasciata in sosta davanti allo stabilimento industriale dove l'uomo lavora.

IL FATTO

L'uomo - Daniele Carli, un ingegnere di 44 anni ora indagato per omicidio colposo - nella mattinata di venerdì 18 si è recato al lavoro dimenticandosi di portare la figlia più piccola, Giorgia, addormentata nel seggiolino della macchina all'asilo nido. Arrivato nell'area di sosta dell'azienda ha parcheggiato, è sceso ed è andato regolarmente al lavoro.

Pisa, muore bimba dimenticata in auto: rilievi della scientifica in corso

Gli operatori della scientifica e dei carabinieri svolgono i primi rilievi nel parcheggio dove un uomo originario del pisano ha dimenticato in auto la figlia di un anno, deceduta all'interno del veicolo. Un collega dell'uomo si è limitato a riferire che si tratta di "un parcheggio utilizzato da tutti i lavoratori". Stando a quanto si apprende, l'uomo avrebbe parcheggiato l'auto sul posto di lavoro scordando di portare la piccola all'asilo e, così, dimenticandola in macchina.

Video di Andrea Lattanzi

E' stata la moglie a dare l'allarme quando, poco dopo le 15, andando a prendere la bambina all'asilo, ha scoperto dalle educatrici che la piccola non era mai arrivata. La donna ha immediatamente telefonato al marito e a quel punto è scattato l'allarme mettendo in moto i soccorsi.

Più o meno negli stessi minuti anche un altro lavoratore dello stabilimento Continental di San Piero a Grado aveva notato la presenza della piccola nella macchina. E' quanto si apprende da fonti investigative che ricostruiscono la vicenda. Quando il personale del 118 ha raggiunto il posteggio, per Giorgia, rimasta molte ore in auto, non c'era pi nulla da fare e il medico non ha potuto far altro che constatarne il decesso.

Sul posto carabinieri, ambulanza del 118 e vigili del fuoco. Ma i soccorritori hanno potuto solo constatare la morte della piccola.Il padre, originario del grossetano, è sotto choc. A Pisa si era trasferito per motivi di studio e dopo la laurea in ingegneria aveva deciso di restare a vivere nel pisano insieme alla moglie.

leggi anche:

L'INCHIESTA DELLA PROCURA

Sulla morte della bimba è stata aperta dalla procura di Pisa un'inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Giancarlo Dominijanni, ai carbinieri sono affidate le indagini. Il corpo della bimba  stato trasferito all'istituto di medicina legale per l'autopsia.

«La tragica notizia della bambina di un anno morta in auto dopo essere stata lasciata chiusa in auto in uno stabilimento industriale nel pisano ci addolora profondamente. Ma il dolore purtroppo non basta a cambiare le cose. Non è la prima volta che assistiamo a drammi di questo tipo e finché non interverremo con decisione sarà difficile che possa iniziare a cambiare davvero qualcosa. La scorsa legislatura presentai una proposta di legge per inserire dispositivi anti abbandono nei veicoli su cui era stata già avviata la discussione in commissione Trasporti. Riproporrò quel provvedimento nei prossimi giorni, con l'auspicio che la Camera ne riconosca l'urgenza e possa procedere ad esaminarlo in tempi brevi». Così in una nota Deborah Bergamini, deputata toscana e responsabile comunicazione di Forza Italia.

Bimba muore dimenticata nell'auto: sospese le celebrazioni per l'apertura delle Mura Il sindaco di Pisa Marco Filippeschi chiede un minuto di raccoglimento prima dell'inaugurazione della gestione del monumento (video di Stefano Taglione) - L'ARTICOLO

FESTA ANNULLATA

Il Comune di Pisa, poi, ha annullato la festa di inaugurazione della riapertura delle Mura medievali cittadine in segno di lutto per la morte della bambina. La cerimonia era in programma intorno alle ore 18 ma è stata subito annullata non appena si è diffusa in citt la tragica notizia."La città piegata per la tragedia - ha commentato il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi -  un dolore di tutta la nostra comunità, che non ha parole. Abbracciamo la famiglia di Giorgia".

Pisa, il dolore del sindaco Filippeschi: "Una tragedia che non ha parole"

Visibilmente scosso, il sindaco di Pisa Marco Filippeschi si è recato nel parcheggio dell'azienda dove un uomo ha dimenticato la figlia di un anno in macchina, causandone la morte. "La città è piegata nel dolore - ha detto uscendo - è una tale tragedia che non ha parole. Siamo vicini alla famiglia, poche parole, ci siamo abbracciati". L'uomo, conosciuto dal sindaco anche in quanto militante del Partito Democratico pisano, viene raccontato da Filippeschi come "un ragazzo splendido, generoso, l'ultima persona alla quale si potrebbe pensare quando si parla di una tragedia del genere".

VIDEO DI ANDREA LATTANZI

Gli ultimi tragici precedenti in Toscana:

In due asili del Comune di Rosignano si sta sperimentando da mesi un dispositivo per evitare tragedie come queste: ecco come funziona .

Bimbi lasciati in auto: come funziona il dispositivo sperimentato a Rosgnano Ecco come funziona il dispositivo "Ok, ci sei" in uso in due asili di Rosignano. Un rimedio studiato proprio dopo la morte in auto di una bambina a Vada - L'ARTICOLO

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro