Quotidiani locali

Contromano in FiPiLi, l'automobilista va dai vigili: "Ero confuso e non mi sono fermato" - Video

L’uomo è entrato in contromano lungo la strada di grande comunicazione a Pisa aeroporto, provocando anche un incidente

Contromano in Fi-Pi-Li, pensionato semina il panico da Pisa a Navacchio Circa 10 chilometri contromano dallo svincolo di Pisa aeroporto fino alla zona tra Navacchio e Cascina. E nonostante un incidente provocato, non si è fermato. L'automobilista, un pensionato ottantenne di Pontedera, dopo qualche giorno si è presentato dai vigili urbani: "Ho avuto paura, ero confuso" - L'ARTICOLO

PISA. È un ottantenne di Pontedera l’automobilista che ha seminato il panico in superstrada, il pomeriggio di mercoledì, e ha causato anche un incidente con feriti dopo aver percorso alcuni chilometri in contromano. Il pensionato si è presentato in maniera spontanea, accompagnato da suo avvocato, Alessandro Nencioni, al comando della polizia municipale di Pontedera. «Sono io l’automobilista in contromano – ha detto – ho avuto paura, ero confuso e non mi sono fermato». L’uomo è entrato in contromano lungo la strada di grande comunicazione a Pisa aeroporto. Ed è stato fermato, dopo che già aveva avuto un incidente con due feriti lievi, tra Navacchio e Cascina. Un camionista gli ha sbarrato la strada e lo ha costretto, come il pensionato ha spiegato, a tornare indietro, questa volta nel senso di marcia giusto. Presentandosi spontaneamente l’uomo ha evitato l’arresto ma è stato denunciato.

La polizia stradale ha spiegato che in questi giorni erano stati effettuati accertamenti in corso tra cui l’analisi delle varie immagini acquisite e la comparazione delle testimonianze raccolte anche dalle sale operative del 112 e 113. Tutto per individuare il conducente dell’auto Fiat Punto che aveva causato l’incidente stradale con feriti e si era dato alla fuga. «Fermo restando i provvedimenti di natura amministrativa (ritiro di patente per contromano e fuga a seguito di incidente stradale con feriti) e penale (reato di omissione di soccorso) in cui incorre, ha comunque evitato, grazie alla sua costituzione, di subire ulteriori provvedimenti coercitivi quali l’arresto», hanno spiegato sia la polizia municipale che quella stradale, quest’ultima intervenuta sul luogo dell’incidente. «Questo episodio è l’occasione per ribadire come in caso di coinvolgimento in incidente stradale sia necessario fermarsi in sicurezza» conclude la stradale.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro