Quotidiani locali

Spaccano l'area di servizio e rubano soldi e computer

Pisa: doppio raid in 48 ore al distributore Agip appena riaperto in via Conte Fazio. Sparita pure un'idropulitrice, il titolare: "Che senso ha continuare a investire?"

Due furti all'Agip appena aperto: "Difficile andare avanti" Pisa, parla il titolare del distributore di via Conte Fazio Stefano Conforti: "Quattro raid in cinque mesi, stiamo riflettendo se continuare o meno" (video Stefano Taglione)

PISA. Per anni è rimasto chiuso e abbandonato. Fino alla scorsa estate, quando Stefano Conforti ha investito tutti i suoi risparmi e riaperto l’attività. È solo da agosto che il distributore Agip di via Conte Fazio è rinato. Ma è proprio da quel momento che non ha più avuto pace, visto che per l’imprenditore pisano sono iniziate le grane. Quattro furti in pochi mesi, gli ultimi due nelle notti fra sabato 10 e domenica 11 e fra domenica 11 e lunedì 12 marzo. «Qui accanto volevo aprire anche un’officina, ma perché dovrei mettermi in gioco se ogni volta arrivano i ladri?».

Il vetro rotto della porta dell'Agip...
Il vetro rotto della porta dell'Agip di via Conte Fazio

In poche ore, i malviventi, hanno messo a segno ben due colpi. Con un copione pressoché identico: spaccando una porta a vetri sul retro dello stabile e rompendone altre all’interno dei locali. «Hanno portato via il fondo cassa di 100-150 euro – dice l’unico dipendente dell’impianto di carburanti, Davide Cicoria – due computer portatili da 500 euro l’uno e fra domenica e lunedì pure l’idropulitrice ancora imballata che ci era costata 300 euro. È chiaro che così non possiamo più andare avanti».

Il dipendente dell'area di servizio,...
Il dipendente dell'area di servizio, Davide Cicoria, con il titolare Stefano Conforti

All’interno della stazione di servizio, da settimane, Conforti e suo padre stanno lavorando a più non posso per offrire sempre più servizi alla clientela. «Qui è un cantiere, dobbiamo ancora entrare a regime. Figuriamoci se fossimo stati pronti che cosa poteva succedere, quante perdite potevamo avere», fa notare l’imprenditore. Pensava di aver puntato su una zona sicura, visto che a poche decine di metri – sempre in via Conte Fazio – c’è la stazione dei carabinieri di Porta a Mare.

Il vetro rotto visto dall'interno...
Il vetro rotto visto dall'interno dello stabile

Un presidio che i malviventi hanno purtroppo ignorato, avanzando nel loro raid criminale. «Sto riflettendo se continuare a investire su quest’attività – prosegue il benzinaio – perché ogni volta che entrano i ladri, i danni sono ingenti. Rimettere tutto a posto mi costerà migliaia di euro. Ma devo farlo». Ieri mattina, quando è arrivato al lavoro, il titolare dell’area di rifornimento non poteva credere ai suoi occhi. I ladri erano entrati di nuovo, dopo 24 ore e sempre dalla stessa parte.

L'attrezzo da scasso trovato fuori...
L'attrezzo da scasso trovato fuori dal distributore

Mentre fuori, a pochi metri dal finestrino rotto, c’era un arnese da scasso. «Per terra ho trovato pure un nostro trapano – sostiene Conforti – ma per fortuna almeno quello l’hanno lasciato lì». L’imprenditore si è subito attivato con l’Agip per chiedere l’installazione di un allarme collegato alle forze dell’ordine. Proprio in questi giorni, nei pressi dello stabile, avrebbe installato l’impianto di videosorveglianza. «Lo stiamo per posizionare – conferma – visto che nonostante l’apertura sia avvenuta ad agosto, siamo ancora in fase di montaggio. Stamani, qui fuori, è passato anche l’assessore Andrea Serfogli. Gli ho chiesto di fare qualcosa, ma non saprei neanche cosa. Certamente un rafforzamento del pattugliamento sarebbe importante».

L'Agip di via Conte Fazio, riaperto...
L'Agip di via Conte Fazio, riaperto da agosto 2017

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro