Quotidiani locali

Assalto alla Galleria Gerace: furti e negozi devastati - Video

Pisa: i ladri scatenati si accaniscono contro sette locali di Cisanello. Poi fanno irruzione al San Domenico Bar dell'ex nerazzurro Franco Ipsaro

Ondata di furti alla Galleria Gerace: parla un ristoratore Pisa: Chen Shujie è il titolare del ristorante giapponese Asuka. Lo sfogo: "Per evitare i ladri ogni notte devo portare tutto a casa?"

PISA. Mentre cercavano i soldi e mettevano a soqquadro i locali forse hanno commesso un errore. Lasciando per terra un vecchio volantino del Pisa che pubblicizzava un evento del 5 dicembre scorso, con i calciatori Umberto Eusepi e Luigi Carillo. È stato l’unico passo falso dell’incredibile serie di raid che nella notte fra mercoledì 7 e giovedì 8 marzo ha colpito la Galleria Gerace, a Cisanello. Migliaia gli euro di danni causati ai titolari di almeno sette attività commerciali.

Il volantino di un'iniziativa del...
Il volantino di un'iniziativa del Pisa perso da un ladro, secondo quanto testimoniato dalla commerciante Michela Traversari


Nel mirino ristoranti, panifici, studi dentistici e forse anche gli uffici dell’Agenzia delle Entrate, visto che alcuni dipendenti dell’ente – nonostante i loro dirigenti non abbiano rilevato effrazioni – sostengono di aver trovato, al primo piano, alcuni cassetti aperti e roba in disordine. Con i furti che poi si sono spinti fino al quartiere di Porta a Lucca, al San Domenico Bar dell’ex giocatore del Pisa Franco Ipsaro Passione. Mentre mercoledì avevano interessato alcuni locali del centro: la pizzeria Le Scuderie, a pochi passi da Corso Italia, e il locale Mani’omio di piazza Sant’Omobono.

Federico Kinsky Dal Borgo e Tommaso...
Federico Kinsky Dal Borgo e Tommaso Ipsaro accanto al vetro rotto del San Domenico Bar


MIGLIAIA DI EURO DI DANNI

La Galleria Gerace nella notte è stata letteralmente presa d’assalto. Attorno alle quattro, infatti, il titolare del ristorante giapponese Asuka – l’imprenditore cinese Chen Shujie, 34 anni – si è ritrovato subire il terzo furto in poco più di un mese. Dopo il primo colpo gli sparirono 1.800 euro. Poi, fra il 28 febbraio e il primo marzo, altri 1.300, più un iPad e un cellulare. «Stavolta non c’era nulla – sostiene – anche se hanno spaccato la vetrata e alcuni arredi. Non è possibile lavorare così». Negli stessi minuti l’incursione dall’altra parte dello stabile, al ristorante Old Wild West, poi nella pasticceria-panificio Traversari.

 

Pisa, furto alla pizzeria "Le Scuderie" Ecco il ladro ripreso dalle telecamere fuori dalla pizzeria "Le Scuderie"

«Anche se l’incasso era già in banca– sostiene la titolare, Michela Traversari – i ladri hanno buttato all’aria tutto, spiaccicando per terra pure dei biscotti. L’unica traccia che hanno lasciato è un volantino del Pisa», dice mostrando il foglio che pubblicizza un incontro avvenuto lo scorso 5 dicembre fra i tifosi e i giocatori Eusepi e Carillo. Solo danni alle porte, invece, all’ottica Salmoiraghi & Viganò – in passato già visitata dai ladri – al Consorzio nazionale interuniversitario per le telecomunicazioni (dove manca una maniglia) e alla Compagnia odontoiatrica Iris, che dovrà riparare un lucernario. Mentre al piano superiore, nello studio della dentista Silvia Sainati, i malviventi hanno spaccato la finestra prima di andarsene a mani vuote. «Se cercavano i soldi – afferma la dottoressa, ieri regolarmente al lavoro – non ne possono aver trovati, perché noi qui non li teniamo».

LA RABBIA DI CONFESERCENTI


«Non è concepibile che a distanza di pochi giorni Asuka e diverse attività commerciali siano state nuovamente facile bersaglio di malviventi». È l’ennesimo grido d’allarme quello lanciato da Luigi Micheletti, il presidente Area pisana di Confesercenti Toscana nord. «Esprimiamo solidarietà e vicinanza al nostro associato Chen Shujie – dice il dirigente – e a tutte le attività colpite della zona. Siamo sgomenti, ma non ci arrendiamo e continueremo a rappresentare alle istituzioni competenti la drammatica evidenza della situazione, insieme alle nostre proposte». «Da quando ci sono le sale slot – dicono in coro Chen Shujie e Mauro Santini, quest’ultimo titolare del negozio di materassi Riccardo Corredi, non interessato dai furti – la zona è insicura». Nei giorni scorsi i ladri avevano provato a forzare pure l’ingresso del Computer Service, gestito dall’imprenditore Davide De Minicis.

Davide De Minicis mostra i danni...
Davide De Minicis mostra i danni causati al Computer Service


DANNI DA IPSARO PASSIONE

Lo stabile che ospita la Mediaworld non è stato l’unico a essere colpito. Un malvivente si è infatti introdotto anche nel San Domenico Bar in Largo del Parlascio, ai Bagni di Nerone. «Ha rotto a pedate una finestra – dicono Federico Kinsky Dal Borgo e Tommaso Ipsaro Passione, ieri mattina al lavoro nel locale – rubando il fondo cassa. I danni sono elevati: qualche migliaio di euro almeno». Raid anche in centro, al Mani’omio di piazza Sant’Omobono, dove nella notte fra martedì e mercoledì alcune persone hanno rovistato nel registratore di cassa rubando ciò che era rimasto, mentre alla pizzeria Le Scuderie, attorno alle 15 di mercoledì, un uomo (ripreso dalle telecamere) ha fatto irruzione in sala dopo aver visitato gli appartamenti sopra, portando via il fondo cassa di una settantina di euro e un contenitore per le offerte.

I danni nel panificio Traversari
I danni nel panificio Traversari

 

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro