Quotidiani locali

Spaccano la vetrata del locale e rubano i soldi e due palmari

Pisa: raid dei ladri all'osteria "Lo Schiacciapepe", vicino piazza dei Cavalieri. Il titolare: "Una marea di danni per prendere 280 euro"

PISA. «Alle due di notte sono andato via e i vigilantes alle 4,30 hanno verificato che fosse tutto a posto. Poi la mattina ho trovato aperto. Dentro solo disordine: avevano sfondato il vetro della porta provocandomi migliaia di euro di danni».

Giorgio Benedetti è nel suo ristorante come da otto mesi a questa parte, da quando in via San Frediano – a pochi passi da piazza dei Cavalieri – ha aperto l’osteria “Lo Scioglipepe”. Ha passato la mattinata a sistemare la vetrata infranta, che ha riattaccato alla porta per poter accogliere i commensali a pranzo. Per il ristoratore pisano è il primo furto subìto. Nella notte fra sabato 24 e domenica 25 febbraio, dopo l’irruzione nel locale – sicuramente dopo le quattro e mezza, l’ora in cui sono passati i vigilantes del gruppo “Il Globo” – i ladri hanno infatti portato via il fondo cassa «di circa 280 euro e due palmari Samsung che usavamo per prendere gli ordini», racconta il titolare.

L'esterno dell'osteria Lo Scioglipepe...
L'esterno dell'osteria "Lo Scioglipepe" di via San Frediano


Sul posto – dopo la telefonata al 112– sono arrivati i carabinieri. Ma più che per il furto in sé, il titolare è preoccupato dalla conta dei danni arrecati dai malviventi. «Il vetro era spesso tre centimetri e non credo che costi poco – spiega – ma anche la porta con ogni probabilità sarà da sostituire o quantomeno mettere in sicurezza. Per arraffare 280 euro purtroppo mi costringono a spendere migliaia di euro in riparazioni». Il ristoratore, attraverso i militari, ha anche provato a informarsi su chi potrebbero essere gli autori del furto. «Speriamo li prendano – auspica Benedetti – anche se per me ormai cambierebbe poco. Il danno è già stato fatto».

La conta non è però finita. «I ladri potrebbero aver rubato anche delle bottiglie di vino, ma per ora non abbiamo trovato prodotti mancanti – prosegue il ristoratore – visto che stiamo ancora chiudendo l’inventario. La cassa l’hanno spaccata: devono aver fatto molto veloce a entrare e uscire dal locale perché per mandare in frantumi un vetro così spesso si fa un sacco di rumore», conclude Benedetti indicando la vetrata crepata, che stamani farà sostituire da un fabbro.

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro