Quotidiani locali

Picchia e minaccia le ex: arrestato dj pisano di 32 anni

In alcuni casi dopo essere entrato nelle abitazioni delle donne, ne faceva a pezzi i vestiti, danneggiando gli arredi o le auto

PISA. Un 32enne, pisano, dj, è finito agli arresti domiciliari in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip di Pisa per maltrattamenti, stalking, porto di oggetti atti ad offendere e cessione di stupefacenti nei confronti di alcune donne con le quali, negli ultimi mesi, aveva instaurato relazioni sentimentali e che poi lo hanno denunciato alla polizia. L'indagine è stata condotta dalla squadra mobile e coordinata dalla procura pisana.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, le donne interrompevano bruscamente la relazione per il comportamento violento dell'uomo, che in qualche occasione avrebbe anche procurato lesioni gravi alle sue vittime.

Il 32enne non avrebbe accettato di buon grado che le relazioni venissero interrotte dalle sue fidanzate e per questo, secondo gli investigatori, avrebbe messo in atto atti persecutori nei loro confronti. Oltre a seguirle in varie occasioni e a denigrarle, hanno ricostruito i poliziotti, le minacciava via chat e dopo essersi introdotto nelle abitazioni delle ex compagne, faceva a pezzi i loro vestiti, danneggiando anche gli arredi. Danni anche alle loro auto.

A novembre scorso poi, il dj, hanno accertato gli inquirenti, avrebbe cercato di aggredire un uomo che era in compagnia di una sua ex con un taser da 40mila volt senza riuscire a colpirlo, scagliandosi poi con un bastone contro le donna che si era rifugiata in macchina. Due

anni fa l'uomo, secondo quanto spiegato, era stato arrestato e poi condannato durante un soggiorno all'estero, per avere picchiato l'allora compagna, ferendola al volto nel corso di una lite in albergo. Il dj, in passato, si sarebbe anche rivolto a un centro di aiuto per uomini maltrattanti.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori