Quotidiani locali

Muore la storica commessa della ferramenta Ceccotti

Enrica è rimasta dietro al bancone fino a 90 anni, per ben sette decenni. Il titolare: «Era speciale. Se a Pisa chiedete della “signorina”, parleranno di lei»

PISA. Ha lavorato alla ferramenta Ceccotti, in via Fiorentina, fino a 90 anni. Prima a tempo pieno; poi, quando è andata in pensione, per mezza giornata. Sarebbe andata avanti fino all’infinito, Enrica Jori, a servire i suoi clienti da dietro l’amato bancone. Lo faceva da 70 anni. Ma lo scorso 18 dicembre, a causa di una polmonite, si è dovuta mettere in malattia. E venerdì 9 febbraio, purtroppo, ha perso la vita.

Molti, a Pisa, la conoscevano come “la signorina”, visto che non è mai stata sposata. Enrica, originaria di Viareggio, ha vissuto decine di anni a Pisa, poi si è trasferita a Cascina insieme alla sorella Franca Jori. «Ha lavorato fino all’ultimo, era una persona eccezionale», conferma Carlo Paolino, che anni fa ha comprato la ferramenta Ceccotti dalla storica famiglia fondatrice e, oggi, ne è il titolare. «Enrica lavorava qui da 70 anni, io ce l’ho trovata quando sono subentrato come proprietario – spiega il commerciante – e per noi non era solo una dipendente, ma una guida. Molto esperta, conosceva tutto di tutto. Una grande lavoratrice, come ce ne sono poche. Una donna speciale che mancherà a tutti noi».

La ferramenta Ceccotti – sulla propria pagina Facebook – ha scritto un messaggio per ricordarla. Omaggiando la regina di tutti i dipendenti. «È stata per noi più che una collega – si legge nel post, che per altro è stato molto condiviso in città – La sua professionalità e la sua grande umanità sono state d’esempio per tutti noi e la sua scomparsa lascia un grande vuoto nei nostri cuori. Con il suo carattere dolce ma deciso e le sue grandi competenze ha fatto la storia del commercio nella nostra città».

Tantissimi i commenti al messaggio pubblicato dal negozio di via Fiorentina. «Ci stanno mandando tantissimi messaggi di condoglianze – continua Paolino – perché chi frequenta i negozi di ferramenta di Pisa e ha più di 60 anni, Enrica la conosce di sicuro. E bene. Fra l’altro il padre,

che è morto nel 1951, proprio in città aveva una pizzicheria. La sua famiglia era originaria di Parma».

La camera ardente è stata allestita al cimitero della Misericordia in via Pietrasantina, mentre i funerali di Enrica si terranno, sempre lì, alle 15 di lunedì 12 febbraio.

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon