Quotidiani locali

Vai alla pagina su Pisa calcio
Pisa, 2-2 con il Prato e danni limitati

Pisa Sporting Club

Pisa, 2-2 con il Prato e danni limitati

C'era l'occasione di rosicchiare più punti al Livorno capolista sconfitto dal Pontedera. Prima frazione chiusa in svantaggio, all'83 è Gucher a trovare il pareggio

PRATO.  Quando non si riesce a vincere una partita diventa importante non perdere ed è così che è successo al Pisa nel rocambolesco derby contro il Prato terminato 2-2. Una gara che i nerazzurri avrebbero forse meritato di vincere, ma che fino a 5 minuti dalla fine li vedevano sotto per 2-1.

Pazienza lascia ancora una volta in panchina i tre della vecchia guardia Mannini, Eusepi e Lisuzzo, ripropone in mezzo al campo De Vitis a fianco di Gucher e fa esordire dall'inizio i nuovi arrivi Lisi e Ferrante con Masucci che torna in panchina per scelta tecnica dopo un girone.

Poco prima del fischio d'inizio le tribune si scaldano per le notizie arrivate dalla gara del Livorno , ma dopo 3 minuti il pisano Fantacci gela i tifosi nerazzurri con un tiro dal limite che a sorpresa sblocca il risultato e sorprende Voltolini, ma il Pisa non viene minimamente scalfito da questa rete subita a freddo spingendosi subito in avanti e trovando dopo 5 minuti  con Negro trova il pareggio dopo un bell'inserimento di Birindelli. Il quarto gol stagionale dell'attaccante nerazzurro carica ancor di più la squadra di Pazienza che continua a premere sull'acceleratore. Il gioco si sviluppa specialmente sulle fasce per entrambe le squadre dove trovano maggiori spazi.

Grandissima occasione per il Prato al 35' quando Birindelli prova a servire indietro Voltolini, ma la palla risulta corta e ne approfitta Carletti, ma Voltolini in uscita fuori area riesce a fermare l'azione tra le polemiche della panchina del Prato che reclamava un tocco di mano. Il Pisa risponde qualche minuto dopo con una girata di Gucher in area che trova pronto Sarr con una bella respinta sul primo palo. Poco dopo il Pisa va ancora vicino al vantaggio con De Vitis che calcia di poco a lato una palla proveniente dagli sviluppi di un calcio d'angolo. Al 45' però arriva una punizione molto dubbia per fallo di Carillo sulla quale Ceccarelli trova una deviazione della barriera per battere Voltolini e riportare nuovamente in vantaggio i lanieri.

Pazienza si gioca subito due cambi ad inizio ripresa con Eusepi e Giannone che prendono il posto di Ferrante e Sainz Maza. Bella giocata proprio di Giannone con un tiro al volo dalla distanza che termina di poco alto. Il Pisa sfiora il pareggio quando De Vitis si trova sui piedi una respinta di Sarr uscito su Lisuzzo, ma il pallonetto del limite finisce sul fondo.

Su una ripartenza al 20' poi il Prato si divora l'occasione del terzo gol quando Seminara si fa trovare libero sul secondo palo, ma di prima mette incredibilmente alto. Sul capovolgimento di fronte Negro calcia al volo su assist di Gucher, ma da pochi passi centra in pieno Sarr.

Pazienza si gioca i due ultimi cambi inserendo Masucci e Di Quinzio per Negro e De Vitis. Poco dopo la mezz'ora gran palla dentro di Di Quinzio per Birindelli che si porta la palla sul sinistro, ma calcia di pochissimo a lato. Il Pisa trova

sempre meno spazi e allora ci pensa Gucher con un grandissimo tiro dalla distanza a riequilibrare l'incontro.

Al 90' Sarr si esalta su un gran destro di Eusepi e regala un punto importantissimo alla sua squadra perché non ci sono altre occasioni anche nei 4 minuti di recupero.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori