Quotidiani locali

Bloccate dai turisti tre borseggiatrici nell’area Duomo

Una si è sentita male dicendo di avere una minaccia di aborto. È stata portata al Santa Chiara “scortata” dalla polizia

PISA. Sono obiettivi privilegiati perché, rispetto alla media dei turisti, hanno la nomea di bersagli più vulnerabili. Ieri mattina, però, una comitiva di giapponesi ha sfatato un luogo comune che da anni alimenta l’immagine del visitatore rapito dalle bellezze di piazza Duomo e alleggerito dalle ladruncole che campano alle spalle dei turisti.

Gli ospiti del Sol Levante sono riusciti a bloccare almeno tre borseggiatrici. Di quelle vestite bene che si mescolano tra la folla che punta la Torre come la stella cometa del soggiorno pisano. È successo intorno alle 9 in via Da Vinci. Le giovani nomadi si sono intrufolate tra i turisti e quando hanno cercato di mettere le mani nelle borse sono state scoperte e bloccate. Inutili i tentativi di fuga. Il gruppo in vacanza ha fatto quadrato riuscendo a neutralizzare le ragazze “manoleste”. Le hanno immobilizzate senza usare violenza in attesa dell’arrivo delle volanti della polizia a supporto dei primi agenti intervenuti sul posto. Due ragazze sono state portate in questura per l’identificazione. Una terza ladruncola, che ha dichiarato di essere al terzo mese di gravidanza, ha lamentato una minaccia d’aborto che ha innescato il soccorso del 118 e il conseguente trasferimento alla ginecologia del Santa Chiara.

Poche centinaia di metri con la volante della polizia al seguito dell’ambulanza su cui era sdraiata la rom incinta in attesa della visita in ospedale. L’esito del controllo ha escluso quelle complicazioni che al momento del fermo avevano fatto preoccupare la futura mamma. Che, con qualche ora di ritardo, è stata identificata in questura insieme alle amiche e “colleghe” di borseggio. Per una volta sconfitte dai turisti giapponesi. Di recente l’associazione delle guide turistiche pisano ha rappresentato al questore un fenomeno che non conosce crisi. «Assistiamo tutti giorni,

increduli, impotenti ed esterrefatti – era stato il messaggio - a episodi di furti e aggressioni ai danni di turisti, anche all’interno della stessa piazza Duomo, esercitati da soggetti che si muovono con una destrezza e una spavalderia incredibili».



 

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics