Quotidiani locali

PisaMover, si parte: tutti a bordo. Ecco come funziona - Video

Pisa: ecco l’inaugurazione dell’opera col ministro Delrio. Viaggiare sulla navetta e sostare nel nuovo parcheggio scambiatore sarà gratis fino al 26 marzo

Ecco l'inaugurazione del PisaMover: la navetta su rotaia Inaugurato il Peopele Mover, ovvero la navetta di collegamento tra aeroporto Galilei e stazione ferroviaria, con fermata intermedia ai nuovi parcheggi scambiatori sull’Aurelia. È un’opera dal costo complessivo di 72 milioni di euro, 21 dei quali finanziati da fondi europei attraverso la Regione, e il resto a carico del concessionario che gestirà l’infrastruttura per quasi 36 anni (video Fabio Muzzi)

PISA. Tutti a bordo, si parte. Da sabato 18 alle 14 - con un po’ di ritardo rispetto alla tabella di marcia inizialmente preventivata - i pisani e non solo loro potranno cominciare ad usare il PisaMover, la navetta automatizzata che si muove su rotaia che, per tutta la prima settimana di attivazione, sarà anche gratis. Giusto per sperimentare un po’ il nuovo modernissimo collegamento tra la stazione ferroviaria e l’aeroporto, con fermata intermedia al parcheggio da oltre 1.300 posti di Pisa sud.

L’inaugurazione. Il piccolo slittamento dell’apertura al pubblico della nuova infrastruttura, costata 72 milioni di euro, si deve al grande affollamento - tra autorità e giornalisti - previsto per l’inaugurazione di questa mattina. Una maxi cerimonia perché, diciamocelo, il taglio del nastro di un’opera da oltre 70 milioni di euro non capita tutti i giorni. C'è, come annunciato da tempo, il ministro Graziano Delrio, il vicepresidente del Parlamento Europeo David Sassoli e naturalmente il sindaco Marco Filippeschi e l’amministrazione comunale, i parlamentari locali e i rappresentanti di enti pubblici, società pubbliche e private, istituzioni del territorio. In contemporanea alla cerimonia, con tanto di giro prova sul Pisamover insieme al ministro, è annunciata anche una contestazione organizzata dall’area antagonista e dai comitati dei quartieri popolari pisani.

Pisa, viaggio virtuale sul People Mover: la navetta che collega aeroporto e stazione Pensato per migliorare il collegamento tra l'aeroporto e la stazione ferroviaria di Pisa. Il People mover è il progetto di una navetta, composta da tre cabine, che funziona grazie a un sistema a fune su rotaia. La Regione Toscana ha investito 21 milioni di euro (di fondi europei) sull'infrastruttura - L'ARTICOLO

La prima settimana gratis. Come detto da oggi e fino al 26 marzo il PisaMover sarà gratuito per permettere a tutti di provarlo. Gli orari: dalle 6 alle 24. Per accedere al PisaMover le stazioni sono tre: la stazione centrale, presso l'ex binario 14, con accesso sia da via di Quarantola; la stazione San Giusto/Aurelia, con accesso sia da via S.Agostino/via di Goletta che dalla via Aurelia tramite la nuova rotatoria realizzata (oltre alla gratuità della navetta saranno gratuiti anche i due grandi parcheggi scambiatori adiacenti al tracciato del Pisamover e della tratta ferroviaria Pisa-Livorno); la stazione aeroporto, adiacente al terminal aeroportuale lato via Pier Giorgio Ballini.

PisaMover: il corteo di protesta. Lo slogan: "Meno trenini, più case popolari" Centri sociali e comitati per la casa protestano contro la navetta da oltre 70 milioni di euro (foto Fabio Muzzi)

E poi si paga. Dal 27 le navette saranno invece a pagamento. È stato fissato in 2,70 euro dal lunedì al sabato il costo della corsa occasionale (1,20 euro per i residenti) e in 1,20 euro domenica e festivi. Sempre da lunedì 27 scatterà il pagamento nei parcheggi scambiatori: 2,50 euro dal lunedì al sabato per la sosta comprensivi però del biglietto della navetta andata/ritorno (la sosta sarà gratis domenica e festivi).

Qualche numero. Il PisaMover è costato complessivamente 72 milioni di euro, 21 dei quali finanziati da fondi europei ottenuti attraverso la Regione. Il resto lo ha finanziato il concessionario, di cui è capogruppo la Leitner Spa di Vipiteno, che gestirà l’infrastruttura per quasi 36 anni (per la precisione 35 anni e 8 mesi, utenza media annua stimata: 2 milioni di passeggeri). Dopo di che l’opera tornerà ad essere pubblica. L’infrastruttura è pensata, in primo luogo, come strumento per il miglioramento della fruizione dell’aeroporto (in raccordo con la stazione ferroviaria) da parte dei passeggeri in transito a Pisa. Ma la contestuale realizzazione del grande parcheggio scambiatore di Pisa sud ne fa una soluzione adatta a “tagliare” gli accessi delle auto private alla città.

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri