Quotidiani locali

Assalta la farmacia col martello

Pisa: bandito in fuga con cinquecento euro

PISA. Il sospetto degli investigatori è che sia il solito bandito che ha già colpito la farmacia Minucci nelle scorse settimane. Se non lui, uno di un'improvvisata banda che si muove a Cisanello. Di sicuro un balordo che non è in grado di procurarsi una pistola, neanche finta, e si propone quando con un coltello o, come nel caso di ieri, armato di martello.

L'incubo delle rapine si è materializzato intorno alle 19,30 quando alla farmacia D' Igea in via Matteucci del dottor Giovanni Mannerucci a due passi da Media World, un uomo è entrato impugnando un martello e, dopo aver minacciato il dottore dietro al banco, si è fatto consegnare l'incasso. Circa 500 euro in banconote di vario taglio che ha fatto sparire nelle tasche del giaccone rosso. Il volto era travisato da un cappello di lana. Parlava italiano, ma non è detto che lo fosse. Poche parole pronunciate per chiarire la ragione della sua presenza. E, soprattutto, l'esibizione del martello.

Gesti sufficienti per evitare ogni reazione da parte del farmacista che ha dato i soldi al bandito rinunciando ad azioni che avrebbero potuto avere esiti peggiori che quelli di perdere l'incasso della giornata. Le volanti della polizia, poi sostituite dal personale della squadra mobile, sono arrivate in via Matteucci. È stato sentito e ha fornito una descrizione sommaria del bandito. Dopo aver preso i soldi il malvivente è scappato a piedi in direzione di Media

World. Con la tabaccheria Poli e i due colpi alla Minucci il 19 e il 30 gennaio, l'incubo delle rapine torna a preoccupare il mondo del commercio. Alla Minucci, in via Bargagna, dopo le due rapine - sempre un malvivente solitario armato di coltello - hanno piazzato una guardia all'ingresso.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Stampare un libro, ecco come risparmiare