Quotidiani locali

mala-movida

Retata della Polizia contro i venditori abusivi di alcol

A tre commercianti è stata inoltre comminata una mega sanzione

PISA. Dalle ore 20 di venerdì fino alle ore 6 di sabato, personale della Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Esercito e Polizia Municipale di Pisa, come previsto in sede di Comitato dell’ Ordine e della Sicurezza Pubblica, ha svolto nel centro cittadino capillari servizi di controllo del territorio finalizzati al contenimento del fenomeno della cosiddetta “movida”. Detto servizio è stato imponente, meticoloso e molto incisivo. Infatti, nel corso di detta attività sono state identificate complessivamente 80 persone.

 Un esercizio commerciale sito sul  Lungarno Mediceo è stato sottoposto a controllo. Al titolare, che in precedenza era già stato sanzionato amministrativamente per non aver predisposto la relazione tecnica sull’impatto acustico all’Ufficio Ambiente del Comune di Pisa, e a cui era già stato notificato un provvedimento di interdizione all’utilizzo dell'impianto sonoro, è stata nuovamente contestata la sanzione amministrativa - somma equivalente 516 euro - e il personale operante ha proceduto al sequestro amministrativo dell’impianto con apposizione di sigilli su amplificatore e casse acustiche.

In piazza delle Vettovaglie è stato controllato un minimarket. Il titolare è stato sanzionato per aver somministrato bevande alcoliche senza licenza e per averle vendute oltre le ore 24 (sanzioni di 5.000 + 6.666,67 euro). L’esercizio commerciale era già noto in quanto sanzionato più volte in passato per analoghe violazioni, e oggetto del sequestro di oltre 1.000 bottiglie di birra detenute refrigerate in violazione all’attuale ordinanza comunale. Sempre in piazza delle Vettovaglie è stato inoltre prestato tempestivo soccorso ad un giovane che era svenuto.

Durante la notte è stato poi controllato un altro esercizio commerciale sul Lungarno Mediceo, il cui titolare, è stato sanzionato (6.666,67 + 500 euro) per aver venduto, oltre le ore 24, una bevanda alcolica ad un minore di anni 17. Un giovane è stato invece sanzionato con una multa pari a 100 euro perché colto nell’atto di orinare per le vie del centro.

Sono stati altresì sequestrati  in piazza dei Cavalieri e vicoli limitrofi 7 borsoni contenenti 150 birre e 10 superalcolici, 1 carrello usato per la vendita ambulante, 20 ombrelli posti illecitamente in vendita, e soprattutto 8 biciclette appartenenti a giovani cingalesi che alla vista delle forze dell’ordine si davano alla fuga. Queste biciclette, da donna e dotate di cestino, sono utilizzate dai cittadini

extracomunitari per spostarsi e detenere le bibite e i superalcolici, che vengono venduti nelle vie del centro cittadino a giovani ragazzi.

Inoltre tre persone sono state denunciate per detenzione di sostanze stupefacenti per complessivi 4,7 grammi di marijuana.

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro