Quotidiani locali

Vai alla pagina su Lavoro

Pisa, Antiche mura e Giardino Scotto portano posti di lavoro

Pubblicato il bando europeo per affidare la gestione ai privati per dieci anni. Nella prima fase previste 14 assunzioni dirette a cui vanno aggiunte quelle del possibile indotto

PISA. Pubblicato sulla gazzetta ufficiale europea, da parte del Comune, il bando di gara per l’individuazione del soggetto (privato) che gestirà il percorso in quota delle mura medievali, il Giardino Scotto e il Bastione Sangallo. E’ il primo di tre bandi di gestione che riguardano beni riqualificati con i fondi Piuss: nelle prossime settimane seguiranno quello per gli Arsenali Repubblicani e la Torre Guelfa e quello per la Cittadella Galileiana (Vecchi Macelli ed ex Stallette). Le domande dovranno pervenire entro il 5 settembre, seguiranno la valutazione e quindi l’aggiudicazione provvisoria e poi definitiva. «Salvo imprevisti è prevedibile la conclusione dell’iter entro il mese di ottobre 2016», dice il sindaco Marco Filippeschi, affiancato dal vicesindaco (con delega al turismo) Paolo Ghezzi e all’assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli.

Le cifre. I numeri essenziali del bando dicono che, come avevamo anticipato, la durata della concessione è stabilita in dieci anni. La stima del valore complessivo della gestione è invece di circa 10 milioni, ovvero un milione l’anno, sommando i biglietti per l’accesso alle mura e tutti i servizi nell’area del Giardino Scotto, dal cinema alle attività del chiosco-bar. I nuovi posti di lavoro previsti nella fase iniziale sono circa 14 («quelli diretti, e in più c’è l’indotto», specifica Serfogli). Per quanto riguarda le mura, è confermato che il biglietto d’ingresso potrà costare al massimo 3 euro (possibili ribassi in fase di gara), con sconti e abbonamenti speciali per i residenti nei comuni dell’area pisana, studenti, under 14 e over 65, ingresso gratuito per disabili (salita alla torre piezometrica all’ex Marzotto) e per chi ha meno di 8 anni. Orari di apertura: minimo 8 ore per 25 giorni al mese.

Il Giardino Scotto
Il Giardino Scotto

Criteri di valutazione. Le offerte che giungeranno saranno “pesate” sotto due aspetti. A disposizione 86 punti complessivamente per il progetto culturale, il progetto gestionale, l’offerta migliorativa e investimenti, offerta tariffaria e qualità del piano di gestione; 14 punti invece per incremento delle royalties a base di gara sulla gestione delle mura (2% sul fatturato annuo) e del canone concessorio a base di gara del Giardino Scotto e del Bastione Sangallo (stimato in 6mila euro l’anno). Tra i requisiti per partecipare alla gara, un fatturato annuo medio negli ultimi tre esercizi finanziari (nel settore di attività oggetto del contratto) non inferiore ad un milione di euro. Inoltre, occorre attestare lo svolgimento con esito positivo nel quinquennio precedente la pubblicazione del bando di almeno due servizi di gestione di beni culturali. Nel caso di raggruppamento temporaneo la capogruppo deve avere svolto almeno un servizio.

Aree verdi e ciclabile. «Le antiche mura riqualificate grazie ai progetti Piuss sono un patrimonio per la città e per i pisani, una bellezza monumentale da conoscere e da visitare per i tanti turisti che tutti i giorni vengono a Pisa - dice Filippeschi -. Si tratta del più consistente dei progetti Piuss che arriva a compimento. Prima dell’affidamento della gestione definitiva organizzeremo, dopo la fine della stagione calda, un’apertura straordinaria gratuita per permettere a tutti di godere per intero del monumento ritrovato». Il recupero ha riguardato il camminamento in quota da Piazza dei Miracoli (accesso dalla Torre Santa Maria) fino a piazza del Rosso sul lungarno Buozzi: 3,1 km con punti di salita intermedi alla torre piezometrica nell’ex Marzotto (dipartimento di matematica) e in piazza delle Gondole. Riqualificata anche l’area a verde intorno alle mura, chiamata pomerio, con nuova illuminazione, videosorveglianza e pista ciclopedonale.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro