Quotidiani locali

Letture e teatro, Vecchiano ricorda Tabucchi

Due giornate dedicate allo scrittore. E dopo averne acquistato la casa natale, il Comune cerca sponsor per la biblioteca

VECCHIANO. Mercoledì 23 e giovedì 24 marzo Vecchiano «ricorderà Antonio Tabucchi con una serie di eventi a lui dedicati», ha detto l'assessore comunale Daniela Canarini. Una due giorni di reading e spettacoli che arriva proprio dopo l’acquisto della casa natale del celebre scrittore, dove l’amministrazione di Giancarlo Lunradi vorrebbe poter trasferire la biblioteca comunale.

Aprirà il cartellone di "Appuntamento con Tabucchi" l'incontro tra lo storico Stefano Gallo e Massimo Marianetti con gli alunni dell'Istituto comprensivo Daniela Settesoldi nell'auditorium delle scuola in via Del Capannone a Nodica. I due ospiti parleranno ai giovani dei primi romanzi dello scrittore. Alle 18 nella Sala consiliare di Vecchiano la professoressa dell'università di Firenze Anna Dolfi, Stefano Gallo e Ovidio Della Croce parleranno de "La storia d'Italia nei primi romanzi di Tabucchi". Durante l'incontro saranno letti alcuni brani dei romanzi "Piazza d'Italia" e "Il piccolo naviglio" a cura dell'Atiesse Associazione Teatro Spettacolo.

Giovedì 24 marzo alle 18 sempre nella sala consiliare sarà presentato il libro di Alfonso Diego Casella "Promenade" nell'incontro "Una passeggiata con Tabucchi". Sempre giovedì ma alle 21 al Teatro Olimpia di via Barsuglia si terrà lo spettacolo teatrale "Gli ultimi tre giorni di Fernando Pessoa", tratto dall'opera omonima di Tabucchi, a cura della Compagnia Diritto e Rovescio, con la partecipazione di Massimo Popolizio e Gianluigi Fogacci. Durante lo spettacolo, regia di Teresa Pedroni, canterà dal vivo Isabella Mangani con Felice Zaccheo alla chitarra portoghese. Tutti gli eventi sono a ingresso libero.

La manifestazione dedicata allo scrittore morto nel 2012 e «nato a Pisa sotto i bombardamenti del 1943», come ha ricostruito Ovidio Della Croce, sarà anche un'occasione per ascoltare gli aneddoti su Tabucchi di chi l'ha conosciuto personalmente, come il sindaco di Vecchiano, Giancarlo Lunardi. «Una delle volte che Antonio - ha detto il sindaco - mi ha invitato a bere il caffè a casa sua, ho potuto ammirare 46 edizioni tradotte in altrettante lingue di "Sostiene Pereira».

L'autore, ha ricordato infatti Athos Bigongiali, è stato tradotto «anche in urdu, pakistano e persiano oltre che in tutte le lingue europee». Tabucchi ha voluto che la prima mondiale di "Sostiene Pereira" fosse ospitata al Teatro Verdi di Pisa «Fu veramente emozionante. Era il 1995», ha commentato il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi. «Il Comune di Vecchiano - ha detto Lunardi - ha investito 290 milaeuro per acquistare la nuova sede della biblioteca comunale

accanto a Palazzo Civico. La biblioteca sarà, come voleva Antonio, un centro culturale vivo, più che un museo, e conterrà anche i tanti libri che lo scrittore ci ha donato. Il Comune dovrà trovare però dei partner economici per poter ristrutturare l'immobile».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri