Quotidiani locali

Una pisana vince la sezione saggistica del Premio Terme di San Giuliano

Sara Teresa Russo premiata per il testo “Il teatro di Buzzati”, alla trevigiana Roberta Ottaviani la vittoria per la sezione Narrativa con “Saga celtica”

Sono Sara Teresa Russo di Pisa e Roberta Ottaviani di Treviso le vincitrici della prima edizione del Premio Terme di San Giuliano.

Le loro opere saranno pubblicate dalla casa editrice pisana Felici editore, mentre per entrambe le Terme offrono un soggiorno per due persone con l’opportunità di sperimentare le molte offerte della Spa.

Nel suggestivo scenario del salone Shelley delle Terme di San Giuliano, alla presenza dell’assessore provinciale alla cultura, Silvia Pagnin, e dell’assessore alla cultura del Comune di San Giuliano Terme, Fabiano Martinelli, si è svolta la cerimonia di premiazione di questo concorso dedicato alla narrativa e alla saggistica inedita.

Stefano Mecenate, ideatore e coordinatore del Premio, ha ribadito il valore di questa manifestazione in grado di offrire: «A chi ama e fa cultura, oltre un giusto riconoscimento ai loro lavori, le bellezze ambientali, paesaggistiche, artistiche ed enogastronomiche di questo territorio che si posiziona strategicamente a cavallo di due grandi e suggestive province, quella di Pisa e quella di Lucca, di impareggiabile valore».

Presenti, in rappresentanza dei partner della manifestazione, Ilaria del Bianco, vicepresidente dell’Associazione Lucchesi nel Mondo, Diana Lenzi, responsabile per la Toscana dell’Associazione “Le Donne del Vino”, Thomas Parenti, direttore del complesso termale Bagni di Pisa & Spa, Mario Mancini, titolare della goWare Italian App, Venanzio Fonte, presidente del Centro Commerciale Naturale di San Giuliano Terme.

Il Premio, che ha il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Pisa e del Comune di San Giuliano, ha come partner anche l’Associazione internazionale Dino Buzzati, Il Club dei Ventitré e la Felici editore.

Nella gara tra le terne finaliste tenutasi “in diretta” nel corso della cerimonia, la giuria composta da Mario Simoncini, Athos Bigongiali, Bianca Da Rif, Piernello Martelli, Daniele Luti e Stefano Mecenate, ha premiato per la saggistica, Sara Teresa Russo con il testo “Il teatro di Buzzati” che ha avuto la meglio su Serena Gobbo di San Stino di Livenza (Ve) giunta al secondo posto con il testo “Guareschi e l’umorismo” e su Veronica Tabaglio di Venezia che ha presentato un saggio musicale dal titolo “Diabolus in musica”.

Per la narrativa invece, Roberta Ottaviani con “Saga celtica” ha avuto la meglio sulla raccolta di racconti “La teiera di Napoleone” di Giovanni Maria Pedrani (Saronno), giunto secondo, e sul romanzo dell’imolese Vanes Ferlini “Isola 21”.

I premi speciali della giuria sono andati al prof. Alan R. Perry del Gettysburg College (Pensylvania, Usa) per il saggio “Il decimo clandestino: Lina Wertmuller’s tribute to Giovannino Guareschi” e all’argentina (Cordoba) Elena Tori Rubiano per il romanzo “L’ultimo desiderio di Giulio”.

Per entrambi la pubblicazione del volume in ebook a cura della goWare Italian App. Segnalazioni speciali a Luca Fida (Ge) con “Dino Buzzati e la montagna” e a Andrea Ceccon (Feltre - Bl) con Dino Buzzati letto nell’ottica dell’Ecocriticism per la saggistica e a Giuseppe Virnicchi (Na) con “Tutta colpa di Canale Mussolini e di una maglietta” e a Monica Anna Corpetti (Ge) con “Il richiamo di Valdù”.

La segnalazione era stata data anche al racconto “Il sogno di Davide” degli alunni della scuola “V. Criscuoli” – sez. carceraria di Sant’Angelo dei Lombardi (Av) che non sono potuti venire a ritirare il premio.

Attestato e un omaggio degli esercizi del centro commerciale naturale di San Giuliano, anche ai finalisti, Anna Paola Stefani, Marco Bertini, Giuseppe Mandia, Renato Coppola, Davide Fantozzi, Andrea Polini, Francesco Talignani, Mauro Merlini, Vincenzo Melino, Marcello Fenili, Aldo Paci, Giorgio simoni, Lorenza Garbarino, Marialuigia

Sipione e Alessandro Gallo.

Tra loro ancora una pisana, Annalisa Pardi, che ha presentato il romanzo “La donna macchina”.

Nella foto le terne dei finalisti con Stefano Mecenate (il primo da sinistra) e l’assessore provinciale Silvia Pagnin (accanto, a destra).

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori