Quotidiani locali

Nasce Confguide Confcommercio: Silvia Piccini presidente

L’obiettivo del nuovo sindacato è quello di contrastare il fenomeno diffuso dell’abusivismo della professione, garantire servizi di qualità, attivare corsi di formazione e aggiornamento

Si chiama Confguide Confcommercio Pisa, il nuovo sindacato che raggruppa le guide turistiche di Pisa e provincia, guidato dal neo eletto presidente Silvia Piccini, storica guida turistica pisana, 25 anni di professione, premiata nel 2003 con il il riconoscimento “Donna d'Impresa” per l'imprenditoria femminile. Il nuovo soggetto nasce con l'intenzione di contrastare il fenomeno diffuso dell'abusivismo della professione, sia esso italiano che straniero, garantire servizi di qualità, fornire informazioni corrette, attivare corsi di formazione e di aggiornamento. «Sono contenta della costituzione di questo nuovo gruppo - dichiara Silvia Piccini (nella foto con il direttore di Confcommercio, Pieragnoli -. Stiamo vivendo un periodo molto difficile stretti da una pressione fiscale che per noi guide raggiunge quasi il 60% da un lato, messi in ginocchio da un abusivismo debordante e senza controllo dall'altro. Per questo motivo, vogliamo diventare un punto di riferimento per tutte quelle guide autorizzate che hanno superato esami e abilitazioni e che hanno diritto ad esercitare la professione, contrariamente alle decine di abusivi che ogni giorno frequentano la nostra provincia. Chiederemo immediatamente un incontro con l'assessore Gay e con il comando della Polizia municipale per chiarire le modalità di contrasto all'abusivismo. Grazie alla provincia è già partita prima in Toscana la sperimentazione del patentino elettronico per il riconoscimento degli abusivi ed esistono tutti gli strumenti normativi per evitare che semplici accompagnatori, anche di origine straniera, esercitino abusivamente la professione di guida turistica. Siamo conviti perciò di trovare disponibilità da parte della polizia municipale».

Parla di “furto di business” - Irina Likhota, membro del direttivo di Configuide, autorizzata per le province di Pisa e di Lucca – che rivela «come spesso sia addirittura lo stesso autista a svolgere il doppio lavoro, e questo fatto è non solo inammissibile in linea di principio, ma assolutamente illegale».

Per Antonella Cinini, altra componente del direttivo, «è necessario rivedere l'assetto complessivo della città, in funzione di nuovi parametri dell'accoglienza. Occorre più pulizia, studiare nuovi itinerari di coinvolgimento della città, contrastare i venditori abusivi, rivedere il piano di sosta e di parcheggio, pensiamo alle condizioni di via Pietrasantina, reinvestendo il più possibile i tantissimi soldi incassati dal pagamento della sosta dei bus turistici».

«Un altro risultato positivo per Confcommercio Pisa - commenta il

direttore Federico Pieragnoli - che è riuscita a costituire questo nuovo gruppo in una provincia dove il turismo è un settore economico fondamentale».

Il direttivo di Configuide Confcommercio Pisa si completa con Francesca Ughi, Michela Cinini, Pareti Ursula, Fabrizio Ottone.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista