Quotidiani locali

IL MALTEMPO

Strade allagate, traffico impazzito

Alla fine è arrivato. Un acquazzone nel giorno in cui aprivano le scuole e che di fatto segnava la ripresa dell'attività. Tuoni e fulmini hanno scosso il risveglio dei pisani e l'acqua ha accompagnato una giornata piena di disagi

PISA. Alla fine è arrivato. Un acquazzone nel giorno in cui aprivano le scuole e che di fatto segnava la ripresa dell'attività. Tuoni e fulmini hanno scosso il risveglio dei pisani e l'acqua ha accompagnato una giornata piena di disagi. Un fulmine ha messo fuori uso il segnale Tim (Gsm e non Umts) bloccando fino alle 14 un gran numero di comunicazioni e richieste di soccorso.
L'inizio della mattina è stato per tutti un accavallarsi di contrattempi. Tuttavia nonostante siano caduti 32 millimetri d'acqua nel giro di poco tempo, la città ha retto bene l'onda d'urto. Nessuna strada è stata chiusa e i sottopassi sono rimasti agibili.

Ci sono stati ristagni d'acqua in via San Francesco, in via Paradisa, in via Pardi, via Cimabue e in altre zone sparse. I vigili del fuoco sono dovuti intervenire in Borgo Stretto e a Putignano per la caduta di cornicioni.
I maggiori disagi si sono avuti sul litorale per alcuni scantinati allagati. Si è trattato quasi sempre delle conseguenze della caduta contemporanea alla pioggia violenta di foglie e aghi di pino che, malgrado le operazioni di pulizia delle strade e delle caditoie fosse iniziata, hanno in alcuni casi bloccato il deflusso delle acque meteoriche.

Sul litorale la situazione più critica si è manifestata a Calambrone a causa dell'assenza delle fognature che sono in costruzione. Momenti di preoccupazione si sono registrati alla nuova sede della Stella Maris (via dei Frassini) dove si è reso difficile l'accesso per i piccoli ospiti.
A Tirrenia si sono formati ristagni d'acqua di oltre venti centimetri sul viale del Tirreno (a causa di tombini occlusi da oltre un anno), in via degli Oleandri, via degli Alberi, via delle Viole, via delle Margherite dove una quantità enorme di aghi di pino caduti ha ostacolato il deflusso delle acque.

Il Comune di Pisa informa che le operazioni di pulizia delle caditoie, iniziate il 6 luglio, sono terminate per la circoscrizione 3 e sono in corso a Marina. Un'ulteriore operazione di pulizia ordinaria e straordinaria vedrà interessate, terminata l'operazione a Marina, le zone di Porta a Lucca, San Marco, San Giusto, via Corridoni e via Vespucci: quest'ultime zone proprio fino a pochi anni fa andavano sott'acqua anche per una normale pioggia di mezz'ora.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
e ascolta la musica con Deezer.3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.