Menu

Nasce il primo campus universitario italiano

 

La residenza universitaria "I Praticelli", realizzata da Consorzio Etruria e da Cotrep attraverso lo strumento del project financing per conto dell'Azienda Regionale Toscana per il Diritto allo Studio, è il primo campus universitario realizzato in Italia per venire incontro alle esigenze abitative degli studenti ed ha comportato un investimento di circa 35 milioni di euro, circa un quanto dei quali provenienti da fondi della Regione Toscana e del Ministero della Pubblica Istruzione.

La nuova struttura si trova nel comune di San Giuliano Terme proprio al confine con quello di Pisa, che rappresenta uno dei più importanti poli universitari italiani con oltre 55 mila studenti iscritti, di cui circa 40 mila fuori sede, compresi coloro che frequentano corsi post laurea, ai quali si aggiungono altre 4 mila persone tra personale docente ed amministrativo. Ci sono undici facoltà e 55 dipartimenti, oltre alla Scuola Superiore Normale e la Scuola Sant'anna.


Il campus è all'interno di un parco urbano di quasi 12 mila metri quadrati, mentre l'intero comparto, dove oltre alla residenza vera e propria ed ai servizi trova collocazione anche un parcheggio pubblico di oltre 2 mila metri quadrati, occupa un'aera di oltre tre ettari.

La residenza universitaria "I Praticelli"  è dotata di 814 posti letto suddivisi in 260 camere doppie, 234 camere singole e 30 suites, completamente arredate e collegate via Internet. L'Azienda Regionale per il Diritto allo Studio di Pisa tramite un finanziamento ministeriale ha acquisito il diritto d'uso di 160 posti letto. A questi per l'anno 2008 si aggiungono altri 290 posti che saranno assegnati agli studenti tramite i bandi previsti dall'ordinamento universitario.  I rimanenti posti letto saranno messi sul mercato dalla società di gestione a tariffe concordate con l'Azienda per il Diritto allo Studio e saranno riservati a studenti iscritti all'Università di Pisa o al personale docente ed amministrativo.

La struttura, progettata dall'Architetto Salvatore Re,  si articola in sei corpi di fabbrica disposti "a pettine" collegati dai ponti all'estremità meridionale che permettono una completa permeabilità del complesso.

Al piano terra ed al primo piano del blocco servizi sono concentrate funzioni collettive quali mensa, caffè, spazi musica, giochi, internet, banca, sale studio e riunioni, auditorium, palestra, biblioteca. All'ultimo piano trova posto, invece collocazione una ricettività composta da camere tipo suite per uso foresteria dotate di spazio cottura.


Nei
blocchi destinati alla residenza, invece, al piano terra, al primo ed al secondo sono distribuite le camere ad uno o due letti con bagno. Ciascun piano è dotato di cucine e di aree comuni di relazione. L'ultimo piano sui collegamenti "a ponte" è destinato a locali tecnici e spazi accessori.

TrovaRistorante

a Pisa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro