Quotidiani locali

CALCIO ECCELLENZA 

Il nuovo Piombino si rituffa nel campionato Nerazzurri in trasferta contro il Cenaia

Capitan Rocchiccioli sprona i suoi: «Campo piccolo, non sarà semplice. Ma ricordiamoci subito una cosa: mai mollare»

PIOMBINO

Dopo l’esordio in Coppa Italia, parte anche il campionato di Eccellenza per il Piombino, alla quinta stagione nella categoria. La prima giornata mette subito alla prova i nerazzurri, con una trasferta ad alto tasso di difficoltà. Catalano e compagni, infatti, alle 15 scenderanno sul campo comunale Pennati di Cenaia, nell’obiettivo di partire con il piede giusto. Non è stato possibile riuscirci in Coppa, contro un Grosseto che, finito sotto nel primo tempo. nella ripresa ha ribaltato il punteggio chiudendo il match sul 3-1. Un risultato decisamente favorevole anche in prospettiva della gara di ritorno che si terrà a Grosseto mercoledì. Gara di ritorno nella quale mancherà Ramon D’Angina, protagonista di un’espulsione molto più che dubbia, e squalificato per un turno. Tornando al campionato, quella di oggi rappresenta per il Piombino una prova difficile, storicamente complicata contro un avversario da anni rivale, attraverso le categorie, di più sfide, sia in alto che in basso alle classifiche.

«Abbiamo fatto un’ottima preparazione e ci stiamo conoscendo sempre di più – afferma il capitano del Piombino, Tommaso Rocchiccioli – e credo si sia visto nel primo tempo della partita contro il Grosseto. Nella ripresa invece abbiamo avuto difficoltà dal punto di vista fisico, essendo la prima gara ufficiale della stagione. Non solo. Il Grosseto è una squadra forte ed era normale che potessimo finire sotto. Adesso stiamo cercando la quadratura giusta per portare la prestazione al meglio per tutti i 90 minuti. Oggi scendiamo in campo contro un avversario complicato, con il quale abbiamo avuto alcuni screzi in passato . Saranno quindi belli carichi e dovremo lottare sino in fondo, tutti uniti, senza mollare neppure un centimetro. Non sarà semplice però. Giochiamo su un campo piccolo, dove ogni palla rappresenta un rischio o, al contrario, un’occasione determinante per fare gol. Una volta stavamo vincendo per 2-1 e, nel giro di cinque minuti, ci siamo ritrovati a perdere per 3-2. Siamo tranquilli comunque – va avanti il difensore nerazzurro – Anche troppo, forse. Abbiamo giocato bene il primo tempo con il Grosseto e non vorrei ci adagiassimo su quello. Ricordiamoci anche i tre schiaffi presi dopo il provvisorio vantaggio. Non dobbiamo mollare mai e dimostrare, già da oggi, che possiamo fare meglio per la qualità che abbiamo».

Rosa al completo, o quasi, per i nerazzurri. Rientra a disposizione infatti anche Simone Zaccaria, mentre resta fermo Antonio Trozzo. «Abbiamo lavorato bene in settimana per preparare bene la partita – spiega l’allenatore del Piombino, Nicola Riitano – Vogliamo fare il risultato contro una diretta concorrente. Il nostro obiettivo sarà lo stesso ogni match: dare tutto e giocare per fare il massimo ogni volta. Oggi incontriamo una squadra complicata, su un campo difficile, di ridotte dimensioni. In questo senso, abbiamo lavorato molto sugli spazi stretti. Sarà comunque difficilissima. Anche il Cenaia ha perso in Coppa, fra l’altro con il nostro stesso punteggio, e avrà voglia di rivalsa. Non solo – prosegue Riitano – Parliamo di una squadra che costruisce la propria salvezza in casa, dando il meglio sul proprio campo. D’altra parte anche noi abbiamo voglia di rivincita dopo la sconfitta con il Grosseto, perciò cercheremo di far bene e portare a casa un risultato

positivo».

Dopo la trasferta di Cenaia, i nerazzurri affronteranno mercoledì il ritorno della Coppa a Grosseto, prima di tornare a giocare nello stadio amico Magona per la seconda giornata di campionato contro il Castelnuovo Garfagnana. —

FRANCESCA LENZI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro