Quotidiani locali

Le pause fanno male al Piombino

Dopo la lunga sosta arriva la terza sconfitta consecutiva sul campo del Marina La Portuale

Giochi in trasferta, pronti via e ti fiondi all’attacco ma becchi un gol dopo due minuti in contropiede. E finisce 1-0. Sembra buffo ma è andata così sul campo del Marina La Portuale. È la terza sconfitta di fila per i nerazzurri, dopo quelle di Grosseto (3-0) e in casa con la Cuoiopelli (0-1) e dopo una maxi pausa tra Torneo delle Regioni, Pasqua e braccio di ferro Federazione-Grosseto. Si sa, le pause non hanno mai fatto bene alla squadra di Miano. Stavolta però, va detto, può aver inciso anche la condizione psicologica. Non ci sono più obiettivi da inseguire, di fatto nemmeno i playoff. Il quinto posto, che ora i nerazzurri condividono con il San Miniato Basso, è definitivo. E non è affatto da buttar via, soprattutto considerando gli alti e bassi di questa strana stagione.

Forse la squadra è un po’ scarica per questo ma anche per l’incertezza di cui abbiamo parlato sul Tirreno nei giorni scorsi. Il futuro preoccupa un po’. Anche se il presidente Spagnesi ha ribadito il proprio impegno a restare ci sono molte questioni da risolvere: dallo stadio alla panchina, dal management (con l’annunciato addio del dg Madau) ai giocatori con cui affrontare la quinta stagione di Eccellenza, dallo staff atletico al settore giovanile. A proposito: anche ieri Miano ha spedito in campo tre Allievi, segnale di salute di un vivaio che da qualche anno produce bene tra mille difficoltà.

Nei prossimi giorni ci sarà modo di approfondire e di capire dove vorrà andare questo Piombino. Intanto però c’è da concludere un campionato e per gli appassionati la prossima e ultima gara al Magona non sarà affatto banale. Il Piombino sarà in qualche modo arbitro del verdetto finale, visto che ospiterà il San Gimignano. I neroverdi ieri hanno battuto con fatica il Gambassi (2-0) agganciando in testa alla classifica la Cuoiopelli, che vinceva a Grosseto ma che poi è stata raggiunta sull’1-1. Cuoio e San Gimignano ora sono in testa a quota

65. Tra loro l’equilibrio è totale, avendo vinto gli scontri diretti una volta l’una e una volta l’altra con lo stesso risultato (3-1). Domenica la Cuoio sarà di scena sul campo della Larcianese, terz’ultima in classifica. Il San Gimignano a Piombino. Godiamoci questo gran finale.

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik