Quotidiani locali

Piombino, finalmente si torna a giocare

Dopo la lunga pausa i nerazzurri affrontano in trasferta il Marina La Portuale nella penultima giornata di campionato

PIOMBINO. Torna finalmente in campo il Piombino, oggi ad Aulla (ore 15) contro l’Fc Marina la Portuale, dopo tre settimane di sosta forzata dovuta per le prime due al torneo delle Regioni e alla Pasqua, e per l’ultima al recupero del Grosseto in casa del Poggibonsi, rinviato una prima volta e spostato alla scorsa domenica, dopo che il Grifone si era opposto a rigiocarla il 31 marzo. Una sosta prolungata che il direttore generale del Piombino, Enzo Madau, aveva fortemente criticato, e provocata inizialmente dal primo rinvio della gara, a sette minuti dalla fine, sul punteggio di 2-0 per il Grosseto che poi ha, giustamente o meno, preteso di giocare l’8 aprile, dopo la gara di Coppa Italia.

Il Piombino, così come le altre, è stato finora a guardare, ma non ha smesso di lavorare, di allenarsi e di sperare in un finale di stagione positivo.

I nerazzurri, quinti in classifica, possono vivere in serenità le ultime due gare del campionato. L’unica emozione che potrebbe smuovere la coda della stagione sono gli eventuali playoff che, a oggi, in virtù della forbice massima di 9 punti fra la quarta e la settima, non si giocherebbero.

Per il resto, preoccupazioni sul futuro di società e squadra a parte, non ci sono altri obiettivi all’orizzonte: «Finalmente dopo tre settimane, torniamo in campo – afferma mister Sebastiano Miano che sarà di nuovo in panchina dopo la squalifica degli ultimi turni – Siamo pronti a ripartire e abbiamo voglia di concludere bene la stagione. Vogliamo finire nel migliore dei modi e aspettiamo il 22 aprile per capire se ci saranno o meno i playoff».

All’andata, al Magona, finì sotto la pioggia in parità. 2-2 il risultato finale contro un avversario che oggi, al contrario dei nerazzurri, ha molto da giocarsi, a partire da una salvezza non ancora sicura.

«Hanno bisogno di punti per salvarsi – dice infatti Miano – Speriamo sia una bella partita e che possa darci ulteriore soddisfazione. L’importante per noi è cercare di fare bene queste ultime due gare, sperando nei risultati delle altre per i playoff. E se poi non ci saranno, pazienza. Abbiamo comunque raggiunto la salvezza con largo anticipo e siamo contenti lo stesso».

Qualche assenza nel Piombino oggi impegnato ad Aulla: non ci saranno Fatticcioni e Iacopo Rocchiccioli, entrambi squalificati, Barozzi (fermato da un problema muscolare) e Serri

(influenzato). Dopo la partita di oggi, il Piombino chiuderà il campionato con l’ultimo turno in casa contro il San Gimignano, ancora perfettamente in lotta per la vittoria del girone, a quota 62 punti, con solo due lunghezze di ritardo dalla Cuoiopelli, capolista a quota 64.

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro