Quotidiani locali

Venturina, il momento di rialzare la testa

Dopo i pareggi con Staffoli e Rosignano i biancocelesti ospitano il Fabbrica, penultimo, per tornare in vetta alla classifica

VENTURINA. Gara casalinga sulla carta facile, ma assolutamente da non sottovalutare per il Venturina che oggi, alle 15, ospita i rivali del Fabbrica, squadra penultima in classifica con 13 punti. L’impegno apparentemente abbordabile deve essere affrontato nel migliore dei modi dai biancocelesti che vengono da due pareggi deludenti, prima con lo Staffoli, poi con il Rosignano, fanalino di coda del girone con appena 3 punti.

Due pareggi che nel giro di un paio di giornate hanno permesso alla Geotermica, avversario in splendido stato di forma, di raggiungere Lunghi e compagni in testa alla classifica a quota 42. «Il futuro è ancora nelle nostre mani», aveva detto il presidente del Venturina dopo il pari con lo Staffoli, immaginando il risultato pieno a Rosignano. Così, incredibilmente, non è stato, per colpa di un primo tempo letteralmente regalato agli avversari, e una ripresa frenetica alla ricerca del gol, e finita invece con uno 0-0 a dir poco deludente.

Intanto la Geotermica, là dietro, macinava gioco e vinceva, arrivando ad agguantare i biancocelesti che oggi, contro il Fabbrica, non possono e non devono replicare gli sbagli fatti sette giorni fa. «È il caso di avere ben chiaro quello che ci aspetta, consapevoli di dove abbiamo sbagliato domenica scorsa – le parole dell’allenatore Riccardo Venturi –. Non dobbiamo commettere gli stessi errori e avere la forza di reagire per portare a casa la vittoria. Purtroppo a Rosignano abbiamo sottovalutato l’impegno ed è finita come sappiamo. Ormai partite facili non ce ne sono. Siamo arrivati alla parte più difficile del campionato, dove si lotta indipendentemente dall’obiettivo che si ha, fino alla fine. Vendono tutti cara la pelle – continua mister Venturi – Non ci possiamo permettere un rilassamento né dal punto di vista mentale né fisico. I valori li abbiamo, e allora tiriamoli fuori, giocando con tranquillità e consapevolezza».

Se il divario in classifica tra le due squadre fa pendere l’ago della bilancia decisamente a favore del Venturina, la prestazione del turno passato deve essere di monito per tutto il gruppo. «Il nostro avversario di oggi non sta chiaramente avendo grandi risultati in questo campionato – sostiene Venturi – però sta lottando per uscire dalla zona dei play out e arriveranno al Santa Lucia agguerriti nel tentativo di portare via almeno un punto. Sarà quindi un’altra battaglia e ci sta anche che non sia una gara bellissima sotto l’aspetto del gioco, mentre, credo, possa essere intensa dal punto di vista agonistico».

Il Venturina si presenta all’appuntamento di oggi con qualche

problema. Non ci saranno infatti Busdraghi, Paini e Felici. Inoltre, sono in dubbio Balestracci e Becherini, il primo per una distorsione a una caviglia, il secondo per un leggero risentimento muscolare da valutare all’ultimo. (f.l.)

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro