Quotidiani locali

Quei colori giallo e blu che esaltano Iardella

Quest’anno Alessio ha trovato la maturità giusta per guidare il Basket Golfo «I tifosi sono un grande stimolo ed è bello sentire la fiducia degli addetti ai lavori»

PIOMBINO. Dall’estate dei cambiamenti, in casa Basket Golfo, sono passati quattro mesi e la classifica recita un quarto posto solitario a venti punti e voci statistiche, come le percentuali totali al tiro, totalmente in media al gruppo delle migliori del girone A della serie B italiana.

Lo staff, quasi completamente rivoluzionato guida tramite i due coach, Formica e Andreazza, una squadra fondata sulla gioventù dei gialloblù arruolati per questo campionato.

Nel corso della stagione è stata data dimostrazione della lungimiranza del coach in sede di mercato; Procacci, Fontana e Malbasa sono ormai dei punti fissi per gli equilibri del roster e i giocatori già presenti dalle passate stagioni stanno rendendo al meglio. Stesso discorso vale per Persico che, dopo lo scorso anno a Piacenza proprio con Andreazza, è tornato nella società gialloblù.

Il gruppo ha una maturità e una costanza negli allenamenti che permette loro di far vedere buonissime cose in partita. La forza delle prestazioni positive va ricercata nelle azioni difensive di una squadra combattiva e calcolatrice. Dopo 15 giornate i due livornesi, Iardella e Persico, sono tra i migliori rispettivamente per palle rubate e stoppate fatte e, seppur possano risultare sterili dati statistici, sono un indicatore della qualità delle azioni difensive del Basket Golfo Piombino.

Leggere e preparare il campo di battaglia contro ogni avversario è un lavoro lunghissimo ma è tutto frutto della preparazione dei coach e del duro lavoro in palestra: «È una squadra molto ben assemblata. – dice Alessio Iardella, leader emotivo dello spogliatoio – La nostra forza oltre il gruppo è il lavoro che svolgiamo in palestra. Quest’anno stiamo lavorando molto bene durante la settimana con Marco (Andreazza, ndr), con impegno e umiltà ma anche con la consapevolezza che possiamo fare bene. Probabilmente è questo mix di cose che ci ha portato dove siamo adesso e su questa via cercheremo di continuare».

Ed è proprio il livornese a continuare a riassumere quella che, per lui e i suoi compagni, sembra essere una buona stagione. La guardia numero 4, alla quinta stagione in maglia Golfo, sembra aver trovato la maturità giusta per guidare il gruppo insieme al capitano Guerrieri e all’altro senior dello spogliatoio, Persico. La diversità di Iardella, che questo campionato lo sta giocando ad altissimi ritmi, sta nel saper galvanizzare i suoi tifosi con prestazioni incredibili, come se bastasse vedere i suoi colori tra il pubblico per poterlo mettere in condizione di giocare alla grande: «Oltre che vedere i colori gialloblù – conferma Iardella – che è sempre un grande stimolo, è bello anche sentire il rispetto e la fiducia che tutti gli addetti ai lavori e i tifosi ripongono su di me. Quando poi ti esaltano tutta quella fiducia si fa valere e mi sento in dovere nei loro confronti».

«Non credo di essere lo stesso dello scorso anno ma semplicemente perché alla fine di ogni stagione puoi far tesoro delle esperienze e uscirne migliorato - aggiunge Iardella - Sicuramente in questa prima parte di stagione sono riuscito a dare più continuità alle prestazioni ma questo non dipende unicamente dalla mia crescita. È la squadra a mettermi sempre in condizione di fare bene e il merito è anche del nostro coach che ci fa lavorare duro ogni giorno».

Tutti i protagonisti della squadra del Piombino hanno questi punti fissi: il gruppo e la dedizione al lavoro fatto in settimana. Sembra essere la ricetta giusta per una squadra che ha subìto poche battute di arresto e che, dietro solo a Omegna, Firenze e Milano, dovrà dire la sua in un girone di ritorno più difficile sulla carta: “Sarà
molto difficile, ma come tutti i gironi di ritorno. È vero che abbiamo le tre big in casa e una partita in più in trasferta ma se continueremo a lavorare così sono sicuro che potremo toglierci delle soddisfazioni. Il tempo parlerà per noi ma sono fiducioso e credo in questa squadra».

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon