Quotidiani locali

Tutti all’inseguimento dell’incredibile Audace

La capolista della Seconda categoria nel girone di ritorno deve guardarsi le spalle anche dal San Vincenzo

PIOMBINO. Manca una settimana al rientro in campo in Seconda categoria (il 7 gennaio l’ultima di andata). Per tutte le nostre squadre sarà un girone di ritorno, come da tradizione, cruciale. La stagione finora ha mostrato molte conferme ma anche alcune sorprese, sia in negativo che in positivo. Eccellente sino a oggi il percorso dell’Audace. Non che sia un’improvvisata vedere gli elbani in testa alla classifica, ma è innegabile come la squadra allenata da Onelio Barsellini stia facendo un lavoro incredibile, probabilmente al di sopra delle aspettative, grazie a un gruppo ben amalgamato composto da tanti giovani e alcuni giocatori validi e più esperti, come l’ex del Piombino Francesco Ferrini. Il team di Portoferraio sta guidando la classifica con 35 punti, frutto di ben 11 vittorie, due pareggi e una sconfitta soltanto. Sta a mister Barsellini mantenere alta la concentrazione nel girone di ritorno per mantenere la posizione contro avversarie che daranno il massimo per dare del filo da torcere alla capolista. Due lunghezze sotto c’è il Caldana, che insegue gli elbani e, intanto, tiene a distanza la terza favorita alla vittoria finale, il San Vincenzo di Tiziano Di Tonno. Gli amaranto, che nella pausa natalizia hanno disputato due amichevoli con Geotermica e Donoratico, hanno avuto un rendimento talvolta discontinuo, ma sono stati abili nel non perdere contatto con le primissime posizioni. Il 5-0 rifilato al Braccagni, nell’ultima giornata prima della sosta, ha dato la misura del potenziale di Cicalini e compagni che possono mettere il turbo nel girone di ritorno e insidiare concretamente le due avversarie di vertice.

Bene anche il Marciana Marina che, dopo una partenza sprint, è incappata in qualche gara negativa. D’altra parte, l’attuale sesto posto è un risultato più che favorevole per gli elbani di mister Sarandria che hanno un distacco di una sola lunghezza dal Forte Bibbona, quarto in classifica. Era partito bene facendo fuori nella Coppa Toscana la più quotata Audace, ma in campionato ha trovato con il passare del tempo diverse difficoltà. Il Riotorto di mister Vadorini ha dimostrato finora un andamento altalenante che, nel ritorno, dovrà diventare più continuo se vorrà salvarsi senza l’obbligo dei playout.

Fanalino di coda il Suvereto che ha raccolto soltanto 6 punti. I biancoverdi cercheranno di applicare il massimo sforzo nella seconda parte del campionato nel tentativo di tenere viva la stagione.
A quota 12 punti (gli stessi del Riotorto), a ridosso del gruppo delle ultime, anche il Salivoli che, vittima di un’annata sofferta, sia per infortuni che per prestazioni negative, proverà a invertire marcia per risollevare le sorti di un campionato finora deludente. (f.l.)

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon