Quotidiani locali

UN PROBLEMA DA AFFRONTARE E RISOLVERE

Non c’entra il campanilismo. Gli stessi giocatori e dirigenti di Piombino e Venturina sono presenti in entrambi gli stadi quando non ci sono impegni concomitanti. No, non è questione di rivalità...

Non c’entra il campanilismo. Gli stessi giocatori e dirigenti di Piombino e Venturina sono presenti in entrambi gli stadi quando non ci sono impegni concomitanti. No, non è questione di rivalità paesane e non è uno smacco per gli sportivi nerazzurri andare a vedere il Piombino al Santa Lucia. Anzi c’è da ringraziare la società biancoceleste.

C’è da ringraziarla ma ci sarebbe anche da prendere spunto da Venturina. Dove ci sono più impianti sportivi efficienti. C’è il Santa Lucia, che per quasi un decennio ha visto la serie D, con una bella tribuna coperta e tutto quello che serve. C’è il Mazzola, da poco trasformato in un centro sportivo all’avanguardia. C’è il campo della Pieve, a Campiglia.

E a Piombino? A Piombino c’è un Magona gloriosissimo, che tutti noi amiamo a parole, ma che stiamo lasciando morire dando la colpa alla crisi, ai tagli del governo centrale, alla sfortuna e alla zoppa di Montenero. Gli altri? Non sono attrezzati per certi livelli né il campo di Salivoli né tantomeno quello di Montemazzano. C’era una volta il campo di Fiorentina, dove si poteva almeno pensare di far qualcosa. Niente, morto anche quello, ora buono solo per farci il radicchio e l’erba medica.

È inconcepibile avere una squadra di Eccellenza che sogna la serie D, fatta con ragazzi cresciuti qui, avere un vivaio che scalpita e non disporre di uno stadio adeguato. Dopo vent’anni si scopre che più di 200 persone il Magona non può contenerne. Ora il problema è messo a nudo.
E qualcuno dovrà almeno cercare di risolverlo. Con un privato o con un intervento pubblico. Servono soldi, sì, ma servono anche idee. Serve la voglia. E serve il coraggio di fare delle scelte. Non basta piazza Bovio. Per una città come Piombino anche lo stadio è un biglietto da visita.

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista