Quotidiani locali

Dopo tre vittorie di fila il Piombino va a Larciano

Nerazzurri lanciatissimi, l’allenatore ordina di mantenere la concentrazione «Dobbiamo giocare alla grande per fare risultato, vietato pensare al Grosseto»

PIOMBINO. Trasferta impegnativa per il Piombino che, dopo tre vittorie consecutive (contro Urbino Taccola, San Marco Avenza e Gambassi) e prima della gara casalinga con Grosseto, cerca il quarto successo per continuare a muovere la classifica che, a oggi, lo vede al quinto posto con 17 punti, alle spalle di Cuoiopelli, Grosseto e San Gimignano (21) e Poggibonsi (18).

Oggi (ore 14,30), i nerazzurri saranno a Larciano per affrontare la squadra locale che, al contrario della formazione di Sebastiano Miano, non sta attraversando buone acque. I pistoiesi, infatti, navigano nella parte bassa della classifica, in terz’ultima posizione con soli 9 punti, con una lunghezza soltanto di vantaggio sul Fucecchio, due sull’Urbino Taccola.

«Pioggia a parte, è stata una settimana positiva e tranquilla – afferma mister Miano – I ragazzi sono motivati e vogliono far bene anche questa domenica. In questo periodo stiamo bene sia mentalmente che fisicamente; insomma, siamo in ottima condizione e abbiamo tutta la volontà per continuare a esserlo. La partita di oggi non è però una passeggiata. La Larcianese è una squadra che fa bene davanti al proprio pubblico, quindi dovremo giocare alla grande per portare via un risultato positivo».

A sette giorni dal big match contro il Grosseto, sarebbe importante per i nerazzurri un altro successo che garantisca continuità nei risultati oltre a confermare il morale alto che già le tre partite della scorsa settimana hanno innescato.

«Adesso dobbiamo pensare soltanto alla Larcianese – mette in guardia però Miano – Contro il Grosseto le motivazioni verranno da sole. Sono più preoccupato della gara di oggi. Veniamo da un periodo ottimo, ma vogliamo proseguire su questa strada».

Il pericolo, dopo una tripletta di vittorie come quella realizzata dai nerazzurri nella scorsa settimana, è il calo di tensione, oltre all’eventuale rischio di sottovalutare un avversario sulla carta nettamente più debole che, tuttavia, potrebbe rivelarsi insidioso. Per la trasferta di Larciano non sarà disponibile capitan Gherardini, fermo per un guaio muscolare; per lo stesso motivo non giocherà Iacopo Rocchiccioli, ormai fuori da alcune settimane, mentre è tornato a pieno regime Quarta. In dubbio infine Poggi, alle prese con un virus influenzale di stagione. In perfetta condizione, invece, i due portieri del Piombino, il fuoriquota Pagliuchi e Rizzato.
Quest’ultimo, a tutti gli effetti titolare della squadra, ha lasciato però il posto nelle ultime settimane al collega più giovane, sfruttato da Miano anche per il vantaggio dell’età. «Non c’è nessun problema al riguardo – replica Miano – Rizzato è un ragazzo intelligente ed è sereno».

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista