Quotidiani locali

Piombino a caccia dei primi tre punti

Al Magona arriva il Castelfiorentino: Serri non recupera, ancora fermi i fratelli Rocchiccioli. Rientrano Fatticcioni e Fanciulli

PIOMBINO. Torna a giocare in casa il Piombino che allo stadio Magona, oggi alle 15, è impegnato contro il Castelfiorentino nella terza gara del campionato di Eccellenza, dopo la trasferta di sette giorni fa a Cenaia e l’esordio appena accennato la settimana precedente con il Fucecchio, con la partita rinviata per maltempo.

I nerazzurri sono ancora a zero punti (seppur con una gara da recuperare) dopo la sconfitta esterna sul campo del Cenaia. Una gara, quella di Gherardini e compagni, condizionata dalle tante assenze, tra squalificati e infortunati, che hanno costretto mister Sebastiano Miano a impiegare una formazione rimaneggiata che tuttavia non ha sfigurato contro i rivali maggiormente quotati.

Per la partita di oggi il tecnico recupera qualche giocatore, anche se restano diverse indisponibilità. Tra gli squalificati, rientra soltanto Vincenzo Quarta, ancora al palo i fratelli Rocchiccioli, Tommaso e Iacopo, che devono scontare la seconda e ultima giornata di squalifica, delle due rimediate alla fine della passata stagione.

Di positivo ci sono i rientri di Alessio Fatticcioni che al 90% dovrebbe aver recuperato totalmente dal problema muscolare che l’aveva tenuto fuori gioco la scorsa domenica e di Edoardo Fanciulli, rimasto a riposo precauzionale nel precedente turno dopo aver accusato un colpo nella gara di Coppa contro il Grosseto. Restano fermi invece Federico Serri, Giovanni Barozzi e Tommaso Poggi. Se però questi ultimi due potrebbero rientrare mercoledì per il recupero della partita di campionato col Fucecchio, per Serri il discorso è più serio. La botta al piede rimediata in occasione del match di Coppa con i grossetani sembra più grave del previsto, tanto da richiedere ulteriori accertamenti.

«Giochiamo contro una squadra che ha un grande entusiasmo dopo aver raccolto due risultati positivi nelle prime giornate – afferma mister Miano – Sicuramente arriveranno a Piombino con la voglia di far bene. Noi però dobbiamo fare il nostro, pensando a far il meglio possibile. Domenica abbiamo fatto una buona partita, ma questo non basta ed è fondamentale raccogliere il massimo dalle gare casalinghe, se abbiamo intenzione di fare qualcosa di importante anche in questa stagione».

Dopo l’incontro di oggi, i nerazzurri torneranno in campo mercoledì per il recupero col Fucecchio. «Non credo sia un problema giocare due partite in pochi giorni – sostiene Miano – All’età loro ne potevo giocare anche tre di fila. I ragazzi hanno voglia e bisogno di stare in campo».

Come al solito è praticamente impossibile carpire qualche informazione al tecnico del Piombino sulla formazione che schiera la domenica. «Ci sto pensando
– le parole di Miano il sabato pomeriggio – Manca ancora un centrale di difesa. Chi schiererò? Non lo so, sicuramente Cecchini in questo periodo sta facendo bene. Inoltre, ho da valutare se impiegare il portiere fuoriquota o meno. È una possibilità che sto valutando».



TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics