Quotidiani locali

Piombino con la testa al ritorno col Grosseto

Dopo il rinvio per il nubifragio, l’esordio in campionato sarà quello di Cenaia Intanto domani per i nerazzurri c’è la seconda sfida di Coppa col Grifone

PIOMBINO. È dunque saltato per colpa della pioggia l’esordio in campionato del Piombino che domani tornerà in campo per la gara di ritorno di Coppa. Stavolta saremo in casa del Grosseto dopo lo 0-0 dell’andata, risultato più che giusto all’interno di una partita equilibrata, nella quale i nerazzurri non hanno affatto giocato da comparse contro lo squadrone biancorosso.

La pioggia torrenziale di domenica ha costretto il direttore di gara a sospendere, quindi rinviare, il match dopo appena 10 minuti di partita, nonostante il Fucecchio – neopromosso e con la voglia di strappare punti preziosi in trasferta – volesse giocare, approfittando magari del terreno pesante che avrebbe penalizzato una squadra tecnica come quella piombinese. A ogni modo, l’incontro andrà ripetuto. Anzi, ripreso, visto che ripartirà dal decimo minuto.

Nel frattempo la squadra di mister Sebastiano Miano affronterà ancora il Grosseto in Coppa e poi, domenica, il Cenaia in trasferta per la seconda giornata di campionato.

«Per adesso abbiamo soltanto la gara d’andata contro i biancorossi come termine di paragone – afferma il direttore generale del Piombino, Enzo Madau – Per quella devo dire che sono soddisfatto. Era la prima partita e sappiamo tutti che le gare iniziali di una stagione non danno l’esatto valore delle squadre fra la preparazione atletica e vari aspetti ancora da definire, però sono contento della prestazione. Ho solo una preoccupazione al momento: dobbiamo cominciare a far gol. Senza segnare le partite non si vincono».

«In difesa e a centrocampo – continua Madau – con il gruppo pressoché confermato rispetto all’anno scorso, siamo a posto, mentre lì davanti ci sono tanti giovani che mi auguro possano far bene. Le potenzialità le hanno, a mancare è l’esperienza e i campionati nelle gambe, per questo occorre avere un po’ di pazienza».

Intanto le prime avversarie del Piombino – il Grosseto in Coppa Italia, il Cenaia domenica in campionato – hanno perso alla prima giornata; il Grifone contro il San Gimignano, il Cenaia contro il Gambassi.

«Torno a dire che le prime partire della stagione sono particolari e non danno il reale valore di una squadra – il commento del dg Madau – Fra l’altro mi pare di aver capito che il Grosseto abbia perso sull’unico tiro in porta avversario, dopo aver mancato il gol colpendo due pali e aver attaccato più volte. Questa inoltre, è la conferma del livello del portiere
del San Gimignano, Chiarugi, a mio parere uno dei migliori della categoria. Quanto al Cenaia – conclude il direttore generale nerazzurro – ha perso contro una bella squadra. La mia opinione è che il Gambassi quest’anno possa ambire ai playoff».

Francesca Lenzi

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie