Quotidiani locali

Basket Golfo, non è finita C’è ancora una speranza 

Sfiorata l’impresa con la capolista Moncalieri, per i playoff resta una sola chance: battere Varese sabato prossimo e sperare nelle sconfitte di Montecatini e Pistoia  

PIOMBINO. La trasferta a Moncalieri contro la capolista ha visto il Basket Golfo restare in partita fino all’ultimo. I primi della classe non hanno travolto la squadra gialloblù. Resta anche un pizzico di amaro in bocca per aver perso un’occasione che poteva essere possibile. Avrebbe portato i gialloblù a un soffio dai playoff. La battuta d’arresto a Moncalieri non ha ancora cancellato matematicamente questa opportunità. Piombino ora dovrà vincere con Varese e attendere i risultati che arriveranno da altri campi (Montecatini e Bottegone Pistoia). Di sicuro in questo girone A del campionato nazionale di B c’è al momento soltanto il primo posto sicuro del Moncalieri. Per le otto che disputeranno i playoff invece è tutto da decidere.
«Abbiamo giocato fino all’ultimo minuto — dice Camillo Bianchi — e potevamo anche vincere segnando gli ultimi nostri tiri che avrebbero significato, a meno 1’ dalla sirena, il sorpasso. Non ci siamo mai arresi, forse ci è mancato un po’ di cinismo nel finale. Moncalieri si è confermata squadra tosta e convinta di voler centrare il primo posto. Il risultato poteva arrivarci senza demeriti e sarebbe stato importantissimo per farci centrare i playoff. Ora tutto è rimandato agli ultimi 40’ che affronteremo con convinzione e speranza».
«Avevamo preparato molto bene con Padovano questa partita e siamo stati bravi a mettere in atto tutto quello che avevamo studiato nell’arco della preparazione in settimana – aggiunge Simone Bonfiglio – Peccato aver sbagliato negli ultimi minuti due/tre canestri da 3 che avrebbero rovesciato il risultato. Poteva essere una bella sorpresa. Una nostra vittoria avrebbe significato disputare la fase playoff quasi sicuramente. Ora bisognerà vincere nell’ultimo appuntamento e sperare nei risultati di chi lotta con noi».
«La partita a Moncalieri si prevedeva tosta e così è stato – dice Alessio Iardella – Il Golfo ha giocato bene. Fino all’ultimo poteva centrare un risultato importantissimo. I piemontesi si sono confermati la corazzata del girone, hanno messo in mostra un paio di giocatori determinanti per il risultato, da categoria superiore. Ma non ci hanno travolti e poteva anche arrivare una sorpresa. Tutta la squadra è stata brava a leggere la partita come avevamo preparatao in settimana».
«Purtroppo – chiude coach Massimo Padovano – pur giocando una buona partita al cospetto della squadra più regolare del campionato e giustamente prima in classifica, non siamo riusciti a compiere l’impresa. I ragazzi ci hanno creduto fino alla fine disputando una partita molto attenta, concentrati in difesa e attenti a non sprecare molto in attacco. Il piano partita ha funzionato e la nostra zona ha messo in serie difficoltà i nostri avversari. Siamo riusciti a rimanere in partita fino a 2’ dalla fine quando per due volte siamo anche passati
avanti di un punto. Ma nelle giocate finali loro sono stati più concreti trovando buone soluzioni da sotto e qualche tiro libero che li ha levati dai problemi, mentre noi abbiamo sparacchiato da tre punti le nostre ultime possibilità senza trovare mai il canestro».
Gianni Gorini

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri