Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

E' tornata in Italia la bimba malata che era stata rapita dai genitori

La bambina con alcuni familiari e operatori sociali al suo arrivo in aeroporto

E' stata subito trasferita all'ospedale pediatrico Meyer dove subirà un delicato intervento chirurgico alla testa. La nonna aveva denunciato il rapimento a Portoferraio 

PORTOFERRAIO. E' tornata in Italia questa mattina, lunedì 10 settembre, alle 11 la bambina di cinque mesi rapita e portata in Francia a luglio scorso dai genitori, poi rintracciati con la piccola a Parigi ad agosto. La bambina, affetta da una malformazione del cranio per la quale doveva essere operata il 24 luglio al Meyer di Firenze, è arrivata nel capoluogo toscano con un volo diretto da Parigi, accompagnata da personale medico francese.

I genitori, residenti a Portoferraio, erano fuggiti con la piccola, affetta da grave patologia e per la quale era stato programmato un urgente e delicato intervento chirurgico. La bimba era affidata ai servizi sociali. Le indagini erano state avviate dopo la denuncia della nonna e per i genitori era scattato un mandato di arresto europeo. Il rapimento era avvenuto a metà luglio. La donna, italiana dell'isola d'Elba, aveva prelevato la bambina da Portoferraio e poi passato la frontiera in Francia proprio per raggiungere il coniuge Oltralpe. 

La mamma - secondo la Procura di Livorno - aveva obbedito all’ordine del padre, marocchino, che non voleva che la bambina venisse operata. La fuga in Francia serviva forse a preparare l’espatrio definitivo in Marocco. Ma la nonna materna aveva deciso di bloccarli denunciando la stessa figlia ai carabinieri. La caccia alla bimba e ai genitori si era conclusa appunto il 24 agosto con l’arresto ad Asnières-sur-Seine, nei dintorni di Parigi.

Per i due le accuse sono di: sequestro di persona, tentate lesioni aggravate e trattenimento di minore all'estero, in concorso. Sono in corso le procedure per l'estradizione in Italia di marito e moglie.

Dopo il suo arrivo a Firenze la bambina è stata subito trasferita all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze dove sarà sottoposta nei prossimi giorni ad un delicato intervento chirurgico.

Ad accogliere la bambina, oltre alla nonna che aveva denunciato il rapimento della nipotina, i servizi sociali e i carabinieri di Livorno che hanno condotto le indagini che hanno portato al ritrovamento e all'arresto dei genitori.