Quotidiani locali

nuovo anno, vecchi problemi 

Le scuole elbane ripartono con gli organici dimezzati

L’ottimismo dei giorni scorsi si è dissolto con un messaggio dell’ufficio provinciale Rinviate le convocazioni per l’assunzione dei docenti di seconda o terza fascia

PORTOFERRAIO

L’anno scolastico, segnato dalla storica visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, inizierà con ogni probabilità con le scuole alle prese con organici pressoché dimezzati.

L’ottimismo dei giorni scorsi, dovuto alla convocazione già il 14-15 settembre per le scuole dell’infanzia e primarie e il 18-19-20 settembre per le scuole secondarie di primo e secondo grado per l’assunzione di docenti con contratto a tempo determinato, si è dissolto proprio in queste ultime ore.

Il messaggio. Con un messaggio pubblicato sul proprio sito, infatti, l’ufficio scolastico provinciale ha rinviato a data da destinarsi le convocazioni per l’assunzione dei docenti di seconda fascia (abilitati) o di terza fascia.

I docenti cioè che, assunti con contratti annuali o fino al termine delle lezioni, colmano la maggior parte delle cattedre vacanti, poiché non assegnate a insegnanti di ruolo.

Il numero degli insegnamenti affidati ai docenti assunti a tempo determinato è molto alto nelle scuole dell’isola d’Elba.

Basti pensare che, tra materie e sostegno, nelle scuole superiori elbane restano da assegnare circa 60 cattedre, a cui si aggiungono spezzoni per centinaia di ore.

Il rinvio a data da destinarsi delle convocazioni è dovuto a dei ritardi di natura procedurale e, in particolare, a causa «della tempistica ministeriale di elaborazione delle graduatorie di circolo e di istituto di II e III fascia – come si legge nel sito dell’ufficio scolastico provinciale – per la finestra di inserimento dei docenti che di recente si sono abilitati o specializzati sul sostegno».

Il quadro alle medie. Se sono circa una sessantina le cattedre - tra materie e sostegno - che restano vacanti alle scuole superiori, il quadro per le scuole secondarie di primo grado sull’isola d’Elba è leggermente meno complicato.

Sono 17 infatti gli insegnamenti da assegnare a cui si aggiungono spezzoni per oltre 100 ore, in attesa di eventuali e ulteriori modifiche in caso di assegnazioni provvisorie alle medie elbane, suddivise nei poli di Portoferraio, Porto Azzurro (comprensivo anche di Rio e Capoliveri) e Campo (con le due Marciane).

Lingue e matematica. Particolare attenzione meritano le lingue (mancano docenti di inglese sia alla Giusti di Campo che alla Pascoli di Portoferraio, mentre a Portoferraio è ancora vacante l’insegnamento di matematica.

Sostegno. Discorso a parte merita il sostegno, tallone di Achille sia alle superiori sia alle scuole medie.

Nei tre plessi elbani devono ancora essere assegnate 17 cattedre

piene.

Musicisti. A Portoferraio, invece, si cercano musicisti: per dare gambe all’indirizzo mancano tre cattedre piene (piano, flauto e chitarra) e spezzoni orari da sei ore ciascuno per piano, flauto, violino e chitarra. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro