Quotidiani locali

rifiuti 

Dopo anni Marciana avrà finalmente il suo centro di raccolta

Martedì il sindaco inaugurerà l’isola ecologica di San Rocco e l’attesissimo impianto di Literno: «Il ciclo si chiude»

MARCIANA

Ci sono voluti anni di lavoro e ci sono state numerose difficoltà ma ora Marciana avrà il suo centro di raccolta. Anzi due, che saranno inaugurati martedì. Alle 9 il sindaco Anna Bulgaresi insieme ad Esa aprirà ufficialmente l’isola ecologica realizzata in località San Rocco, vicino al cimitero. Alle 11 si trasferiranno a Procchio, più precisamente a Literno per inaugurare il nuovo centro di raccolta. Proprio questo centro di Procchio è il risultato più importante raggiunto da Marciana, l’unico comune elbano che ancora non ne aveva uno nonostante fosse stato il primo a istituire, pur tra mille polemiche, il servizio di raccolta differenziata porta a porta. L’amministrazione ha iniziato a lavorare a questo progetto dal 2009 ma si è trovata di fronte ad alcuni grossi problemi. La prima questione da affrontare è stata l’acquisizione degli immobili. Sia l’area di Literno, sia il capannone che il terreno intorno infatti non erano di proprietà del Comune e per di più erano stati posti sotto sequestro perché vi erano stati stoccati cumuli di alghe. «Tra denunce e ricorsi – ribadisce Bulgaresi – la nostra prima azione è stata quella di far dissequestrare l’area per poterla poi acquisire, e ci siamo riusciti».

L’azione conseguente del Comune è stata fare una variante urbanistica per dare alla zona la destinazione necessaria a ospitare un centro di raccolta. Quindi il passo successivo è stato la progettazione e poi la procedura di affidamento, operazioni che hanno visto la titolarità di Esa, la società che gestisce il ciclo dei rifiuti con la compartecipazione dell’amministrazione marcianese. «Dopo tanto tempo e tanto lavoro – considera il sindaco - siamo riusciti a dare il servizio che più era necessario a Marciana. Siamo stati gli antesignani del porta a porta, iniziata nel maggio 2015, ma i risultati sono stati difficili da raggiungere proprio perché mancava il centro di raccolta».

Il centro di Literno ora potrà essere un punto di conferimento per chi non riesce a seguire con puntualità il calendario che stabilisce le diverse tipologie di raccolta quotidiana. Così come l’isola ecologica a Marciana, più piccola ma in grado di dare risposte importanti al servizio. «Finora è stato molto complesso gestire questo servizio – puntualizza il sindaco – soprattutto con le seconde case e in estate quando ci sono frequenti cambi negli appartamenti

in affitto. D’altra parte abbiamo seguito le indicazioni che Ato dava da tempo ed ora finalmente il ciclo si chiude e possiamo dare risposte alle esigenze dei cittadini che fino a oggi hanno fatto uno sforzo importante in questa direzione». —

ANTONELLA DANESI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro