Quotidiani locali

Bagnante colpito dalla scarica di un fulmine, salvato dai soccorritori

Piombino, l’uomo stava riposando in pineta su un’amaca. Era già in arresto cardiaco e sembrava spacciato. Lo hanno rianimato due medici di Livorno che si trovavano in spiaggia

PIOMBINO. Può raccontarla. Colpito da una scheggia di fulmine (o dalla sua scarica) che gli è caduto proprio lì accanto mentre riposava su un’amaca, ha avuto un arresto cardiaco e sembrava spacciato. Ma è stato soccorso con prontezza, rianimato e ora è ricoverato all’ospedale di Grosseto. I medici lo stanno sottoponendo a tutti gli accertamenti del caso per capire se abbia riportato o meno lesioni interne e ovviamente per curare le ferite esterne. Ma è vivo e l’importante è questo.

Si tratta di un turista di 48 anni, Andrea Bartoli, di Bagno a Ripoli (Firenze), che ieri era al mare con la moglie, i due figli e altri amici. Era al Mortelliccio quando è scoppiato un improvviso temporale. E il fulmine è caduto qualche istante prima che cominciasse a piovere con una certa intensità.

I bagnini del piano di salvamento stavano tenendo d’occhio la perturbazione che, da Follonica, si avvicinava velocemente verso il versante piombinese della Costa est.

All’improvviso si è alzato anche un forte vento. E poco dopo sono cominciati a cadere i fulmini, preceduti dai tuoni.

A quel punto molta gente si è riversata in mare e già qui è cominciato un lungo lavoro dei bagnini, che hanno invitato tutti a uscire dall’acqua.

Nel frattempo, erano le 15 passate da poco, alla radio è stato diffuso un allarme: «Una persona è stata colpita da un fulmine tra le torrette 14 e 15».

I bagnini più vicini sono corsi lì, al Mortelliccio, mentre è stato dato l’allarme al 118 che ha fatto alzare in volo Pegaso e ha inviato sul posto un’ambulanza della Pubblica assistenza di Riotorto.

Non è stato facile né per l’elicottero, considerando il forte vento, né per l’ambulanza, considerando il traffico e il problematico accesso in pineta.

Ma tutti alla fine sono riusciti a portare in fondo la missione, anche e soprattutto grazie a un medico e un anestesista della rianimazione di Livorno che si trovavano in spiaggia in quel momento e che hanno prestato i primi soccorsi insieme ai bagnini e, poi, ai volontari.

Stando al racconto della moglie di Bartoli e alla testimonianza di Larissa Belinska, la coordinatrice del piano di salvamento, il turista fiorentino in quel momento si trovava dunque in pineta, sdraiato su un’amaca legata a due alberi. Un fulmine si è abbattuto proprio lì vicino, colpendo a quanto pare un tubo o comunque una struttura di ferro in spiaggia. E una delle saette laterali, cioè un residuo del fulmine, si è scaricata addosso al bagnante. Lo ha colpito alla schiena, procurandogli una vistosa ferita, e lo ha attraversato, uscendo da un lato del collo.

L’uomo è andato immediatamente in arresto cardiaco, gli occhi sbarrati e il corpo immobile.

È stato subito soccorso dal medico, dall’anestesista, dai bagnini e poi dai volontari della Pubblica assistenza.

Sono stati momenti terribili, di grande concitazione, con la gente spaventatissima. Compresa ovviamente la moglie, frastornata dal colpo e sotto choc alla vista del marito che sembrava ormai morto. Anche un’altra donna, amica della famiglia, è stata sfiorata a un braccio e a una gamba dalla scheggia del fulmine ma non risulta che sia rimasta ferita gravemente.

Momenti dunque di concitazione e di paura, ma anche di sangue freddo e competenza da parte di chi ha prestato i soccorsi. Per fortuna non sono mancati né personale né attrezzature, compresi defibrillatore, bombola dell’ossigeno, maschera e coperta termica.

Il turista è stato rianimato, finalmente ha parlato, ha risposto alle domande. Quindi è stato portato via insieme alla moglie,

in ambulanza. Alla piazzola di Follonica, è stato caricato sull’elicottero e trasferito ferito all’ospedale di Grosseto, ricoverato nel reparto di emodinamica. A Mortelliccio intanto sono intervenuti anche carabinieri, polizia municipale e capitaneria di porto. —

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro