Quotidiani locali

APP E ARCHEOLOGIA

Mi Rasna, un gioco per imparare la storia divertendosi

Primo gioco di strategia per dispositivi mobili interamente basato sugli Etruschi, i giocatori hanno già completato quasi 5700 quiz su Populonia col numero più alto di interazioni da parte degli utenti

PIOMBINO.«Ogni “livello” guadagnato segue scrupolosamente la storia degli Etruschi che comincia da Populonia – esordisce Maurizio Amoroso, Ceo di Entertainment Game Apps – e s’impara sempre un po’. Perché espandere le città etrusche è un gioco di strategia manageriale che gestisce pure le risorse del ferro da trasportare dall’Elba». Comincia così l’incontro di pesentazione del gioco Mi Rasna, uscito su Google Play a maggio.

leggi anche:

«Solo in italiano con già 25mila giocatori e 10mila reperti visualizzati, il 23% delle domande riguardano Populonia... – ricorda Amoroso – non si può prevedere cosa succederà a inizio luglio quando partirà la versione inglese». Nella sala del museo di Cittadella anche Francesco Ghizzani Marcìa, presidente Società Parchi, e Stefano Ferrini, vice sindaco e assessore al turismo. Coinvolte nel gioco tre regioni, appartenenti al periodo storico della Dodecapoli etrusca: Lazio, Toscana ed Umbria. Con territori rappresentati da musei e parchi archeologici: 55 musei di cui 6 musei di interesse nazionale. Tutte realtà che hanno fornito immagini e didascalie dei loro migliori reperti.

Maurizio Amoroso (Enterrtainment Game...
Maurizio Amoroso (Enterrtainment Game Apps) durante la presentazione di Mi Rasna nella sala conferenze del museo di Cittadella

«Il giocatore inizia il percorso – aggiunge Amoroso – e ha subito modo di conoscere la storia etrusca raccontata attraverso il parco di Baratti e Populonia e il museo archeologico. Ogni attività del gioco prevede un costo in monete d’argento, reperibili risolvendo mini-giochi basati su contenuti storici o acquistabili attraverso transazioni in app. Previsti bonus extra se il giocatore è fisicamente geo-localizzato in questi luoghi: strumento in più per stimolare di Piombino e del suo territorio. I giocatori di Mi Rasna – conferma – hanno completato quasi 5. 700 quiz su Populonia e hanno visualizzato oltre 2000 volte i reperti del museo inseriti nel gioco. Populonia risulta la città con il numero più alto di interazioni da parte degli utenti».

Per Ghizzani Marcìa (che in realtà Mi Rasna lo sta testando da giorni): «Fin da subito entusiasti di prendere a questo progetto – dice – che mirava a coinvolgere i più importanti musei e siti archeologici della civiltà etrusca in Italia».

Rilancia l’assessore al turismo Ferrini: «Si tratta di una grande idea che ha reso attuale e moderno il mondo degli Etruschi e quindi anche una parte fondamentale della nostra identità storica, culturale e turistica. Con questo gioco la storia degli Etruschi e Piombino, che dagli Etruschi ha avuto origine, diventa 2. 0. La geolocalizzazione sul Populonia o al museo – sottolinea –, coi punti di extra bonus previsti, favorisce la visita diretta con ulteriori effetti positivi in termini di presenze. Questo gioco si inserisce in pieno nelle strategie di promozione che portiamo avanti, come la rete sentieristica delle Eccellenze Etrusche che, grazie al finanziamento con l’Associazione Comuni Toscani, ci permetterà di avere cartellonistica da Volterra fino a Piombino». Più vicino anche l’obiettivo principale di Entertainment Game Apps, mixare archeologia e cultura col divertimento.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro