Quotidiani locali

ARCHITETTURA

Baratti a Venezia insieme a Giorgini

In mostra un inedito dialogo tra architettura, moda e arte col padre di Vittorio

BARATTI. Da Baratti, dalla piazzetta dei Villini, la strada sterrata nel bosco che porta direttamente alla Villa del barone e dunque allo scavo di Poggio del Molino, ma passando davanti a opere d’arte, sculture e case più che moderne o contemporanee quando vennero concepite da Vittorio Giorgini: Casa Balena e Casa Esagono (che l’architetto aveva realizzato per sé) con le sculture destinate ad essere area gioco per i figli. Comunque strutture che non violentano l’ambiente, ma sono tutt’uno.

leggi anche:


E in questi giorni anche Baratti, insieme alle opere di Vittorio Giorgini, sono presenti a Venezia sempre grazie al lavoro di Baco (Baratti architettura e arte contemporanea) Archivio Vittorio Giorgini già riuscito nell’intento di far rientrare le realizzazioni dell’architetto a Baratti nel percorso “Giardini d’artista in Toscana”.
Inaugurata il 15 maggio  – alla Galleria di piazza San Marco – la mostra “La Passione e la Visione. Riccardo Selvatico, Giovanni Battista Giorgini tra Venezia e Firenze 1895 – 2018”, inedito dialogo tra architettura, moda e arte che mette a confronto Venezia e Firenze a partire dalle figure di Riccardo Selvatico e Giovanni Battista Giorgini, padre dell’architetto Vittorio Giorgini che realizzò appunto a Baratti la Casa esagono e la Casa Saldarini, detta la Balena. La mostra illustra due figure importanti per l’Italia del Novecento: Selvatico ideò nel 1895 la Biennale di Venezia, mentre Giorgini nel 1951 portò la moda italiana alla ribalta internazionale, organizzando la prima sfilata di alta moda.


L’Associazione Baco Archivio Vittorio Giorgini ha prestato per la mostra le rarissime fotografie custodite in Archivio, che ritraggono Giorgini padre a Venezia, tenacemente impegnato nello studio e nella promozione dell’artigianato italiano. «Siamo molto orgogliosi di collaborare a un’iniziativa di così grande prestigio e di forte richiamo – spiega Marco Del Francia allievo di Giorgini fino alla scomparsa nel 2010 (aveva 84 anni), tra i curatori della mostra e presidente di Baco –. Un’opportunità per accendere un riflettore sull’Archivio e sulle attività di studio e culturali che da anni portiamo avanti nel territorio di Baratti».
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro